Home A I 10 colpi migliori di questo mercato di A

I 10 colpi migliori di questo mercato di A

334
0
SHARE

Il calciomercato, anche per questa sessione estiva, è ufficialmente terminato. In molti hanno tirato un sospiro di sollievo non potendone più del rincorrersi di voci, notizie e affari presunti, concreti o soltanto immaginati. Il più delle volte, le trattative sono state vissute in modo quasi ossessivo-compulsivo e gli “esperti” di turno, che puntualmente si moltiplicavano con il passare delle ore, hanno millantato affari colossali, rimasti immancabilmente incompiuti. Questa sessione ha regalato, in ogni caso, delle sensazioni positive a molti tifosi delle squadre di Serie A, perché alcune importanti trattative si sono effettivamente concluse nel migliore dei modi. La spesa complessiva dei club, infatti, è stata notevolmente maggiore rispetto al passato recente e, parallelamente, sono tornati a giocare nel nostro campionato campioni di calibro internazionale. La redazione di Blog di Calcio ha quindi selezionato una lista di quelli che sono stati i 10 colpi migliori di questo mercato di A.

1. EDIN DZEKO: La Roma lo ha acquistato dal Manchester City a titolo non definitivo. L’attaccante bosniaco è infatti passato in giallorosso con la formula del prestito oneroso a 4 milioni, e un’opzione di riscatto fissata a 11 più 3 di bonus, a seconda della realizzazione di alcune clausole. La spesa complessiva per questo attaccante si aggirerebbe intorno ai 18 milioni, dilazionati oltretutto tra questa e la prossima stagione. Calciatore fisicamente mostruoso (Chiellini potrà darne conferma), Dzeko è un attaccante da area di rigore che fa reparto da solo. Bravo tecnicamente, è prezioso anche alla manovra della squadra perché, proteggendo spalle alla porta palloni difficili, le consente di “respirare”. Non è stato il caso della scorsa stagione (eccezione che conferma la regola), ma ha sempre segnato una vagonata di gol. Un colpaccio.

2. STEVAN JOVETIC: Un colpo che in estate è passato quasi in secondo piano, perché in molti non davano il giusto peso a questa magistrale operazione di mercato dell’Inter. Jovetic viene prelevato dal City in prestito oneroso a 3 milioni e obbligo di riscatto fissato a 12. Il montenegrino è un talento indiscutibile dal punto di vista tecnico, ma ha dato da sempre poche garanzie sotto l’aspetto dell’integrità fisica. Il suo ritorno in Serie A, però, è stato immediatamente devastante: 3 gol decisivi in 2 partite, 6 punti e primo posto momentaneo in classifica per i nerazzurri. E se continuasse così?

Vedi anche  Fattore "-ic" - I 10 calciatori migliori di origine balcanica che giocano in Serie A

3. PAULO DYBALA: Zamparini l’ha venduto bene, non c’è che dire. La Juventus l’ha preso al volo in tempi non sospetti, consapevole del futuro addio di Tevez. Dybala è l’unico motivo di soddisfazione che hanno i tifosi e la dirigenza bianconera dopo le prime due giornate di campionato: quando parte palla al piede, gli avversari devono stenderlo, quando tocca la palla, la tocca con classe, quando tira in porta, fa male. E’ giovanissimo e può ancora migliorare. 32 milioni più bonus per un calciatore che è davvero tanta roba.

4. CARLOS BACCA: L’acquisto migliore del Milan e del suo folle mercato. Bacca è stato pagato 30 milioni, una cifra non certamente irrisoria, ma un attaccante così ha sempre un senso, anche in una partita tra scapoli e ammogliati. E’ veloce sia in progressione sia sul breve, gioca spesso sulla linea dei difensori, vede la porta e segna, segna, segna. Non è un caso che, con lui in attacco, il Siviglia abbia vinto per due volte consecutive l’Europa League. L’unico problema dei rossoneri è rifornirlo a dovere, ma sulla bontà dell’investimento sull’attaccante colombiano non ci sono dubbi.

5. WOJCIECH SZCZESNY: Prendiamolo pure in giro per il nome (scriverlo correttamente ha richiesto del tempo), ma il portierone ex-Arsenal è già risultato decisivo per i colori della Roma. Le sue parate a Verona non sono passate inosservate, quella su Bonucci, nello scontro diretto con la Juventus, vale 3 punti più bonus. Davvero un gran colpo di Sabatini che risolve i problemi della porta giallorossa senza spendere un euro o quasi: il calciatore polacco arriva infatti in prestito gratuito. Ai tifosi romanisti spetta ora il compito di affibbiargli un soprannome o un “nick”, altrimenti non ne usciremo vivi.

Vedi anche  'Enfant prodige' - i 10 giovani più talentuosi della Serie A

6. MOHAMED SALAH: In estate è stato conteso alla Roma da Inter, Fiorentina e Chelsea, secondo modalità tra le più disparate. La querelle intorno al suo nome ha sollevato tante polemiche circa ricorsi, tribunali e questioni morali ma, alla fine, il giocatore è sbarcato a Trigoria, con buona pace di tutti. Salah è un calciatore che vale sicuramente più di quanto è stato pagato, ovvero circa 5 milioni per il prestito con un’opzione sul futuro riscatto, perché ha qualità tecniche e fisiche indiscutibili. Non capiremo mai i motivi che hanno spinto Mourinho a non puntare su di lui.

7. JAKUB BLASZCZYKOWSKI: Il nick “Kuba” rende tutti più sereni, soprattutto tifosi e commentatori viola. La Fiorentina, nell’ultimo giorno di mercato, mette a segno questo colpo ad effetto, perché sostituisce Joaquin con l’ala polacca, che effettivamente sembrerebbe avere un altro passo rispetto allo spagnolo. Se Kuba sia o meno un bel colpo lo potrà dire solo il campo, ma, nel dubbio, fare questo tipo di operazione (il calciatore arriva in prestito gratuito) è sicuramente un buon affare.

8. LUCAS DIGNE: E’ il fiore all’occhiello della campagna acquisti di Walter Sabatini. L’addio di Balzaretti e l’incostanza di Holebas richiedevano un intervento sulla fascia sinistra, e Digne potrebbe garantire quella affidabilità che mancava al reparto. Arriva dal PSG con la formula del prestito oneroso a 2,5 milioni e diritto di riscatto fissato intorno ai 15.

9. RICCARDO SAPONARA: E’ l’unico trequartista vero della lista. Non sarà Goetze o Oscar, non è nemmeno paragonabile ad Hernanes, che è sicuramente in una fase discendente della sua carriera ma qualcosina l’ha dimostrata. Saponara, però, è un talento del calcio di casa nostra, è bravo, giovane e ha i suoi numeri. Il Milan non può fare altro che rimpiangerlo, perché perdere un giocatore come lui per 4 milioni e poi schierare, a seconda dei casi, Honda o Suso in quel ruolo, ha semplicemente dell’assurdo. L’Empoli ha sempre creduto nel suo numero 5 e ora se lo gode meritatamente.

Vedi anche  Fantacalcio 2015/2016: i 5 portieri su cui puntare

10. DANIELE BASELLI: Chi è ancora in cerca di centrocampisti dai piedi buoni dovrebbe chiedersi perché non investire qualcosina, il Torino l’ha acquistato a titolo definitivo per meno di 5 milioni, su Daniele Baselli (ogni riferimento alle milanesi non è puramente casuale). Il centrocampista classe ’92 ha già messo a segno due reti nelle prime due giornate di campionato, e Ventura non può che essere soddisfatto dal rendimento mostrato in campo da parte del suo neo-acquisto. Baselli è un colpo eccellente per i granata. In futuro, magari per cifre ben più elevate, potrebbe esserlo anche per le “big” del nostro campionato.