Home Calciomercato 5 trequartisti ai quali la Juventus non ha ancora pensato

5 trequartisti ai quali la Juventus non ha ancora pensato

1481
0
SHARE

Massimiliano Allegri lo ha richiesto ancor prima che iniziasse il mercato, Marotta lo cerca costantemente da due mesi o giù di lì: il trequartista, dopo la partenza di Tevez, Vidal e Pirlo, sembra essere un’ autentica esigenza e non un semplice capriccio per i colori bianconeri. La maglia numero 10 è stata appena poggiata sulle vigorose spalle di Paul Pogba, un segnale quest’ultimo che indicherebbe che la Juventus punterebbe tutto sul francese per ricoprire il ruolo di fantasista, ma, allo stesso tempo, anche più di un cenno a chi finora si è negato alla Vecchia Signora. Da Oscar a Isco, da Gotze ad Ozil fino ad arrivare alla più recente trattativa per Draxler, i bianconeri hanno allargato la propria ricerca su più fronti senza però riuscire ad ottenere il sì sperato, almeno sulla base di condizioni economiche “ragionevoli”. I media, dal canto loro, hanno allungato la lista dei calciatori entrati nel mirino dell’ad Marotta e, uno giorno sì e l’altro pure, l’hanno aggiornata con dovizia enciclopedica: Mkhitaryan, Nasri, De Bruyne, Lamela e Vazquez sono così entrati nel suddetto elenco dei possibili papali, senza che vi fossero smentite o conferme ufficiali di sorta (ad eccezione di quella di Zamparini). Non è stato facile, di conseguenza, individuare quei calciatori “innominati” rispetto ad un così ampio catalogo, tuttavia ci sentiamo di dare almeno 5 buoni suggerimenti all’amministratore delegato della Juventus:

MARCO REUS
reus - 5 trequartisti ai quali la Juventus non ha ancora pensato
Uno dei migliori trequartisti in circolazione, il classe 89′ è un punto fermo del Borussia Dortmund e la sua quotazione di mercato è altissima: pensare ad un suo approdo in Italia sembra essere davvero proibitivo nonostante la Juventus possa contare sui consistenti introiti della Champions League. Reus, tuttavia, sarebbe perfetto per il 4-3-1-2 di Allegri, garantendo, nella sua posizione di galleggiamento tra le linee, un’ eccellente tecnica abbinata ad altrettanta velocità.

JUAN QUINTERO
juan fernando quintero - 5 trequartisti ai quali la Juventus non ha ancora pensato
Nome meno affascinante di quello del tedesco del Dortmund ma coerente, rispetto ad un rinnovamento della Juve, se accostato al pragmatismo con il quale Allegri costruisce le proprie squadre. Quintero ha dalla sua l’età, è infatti un classe ’93, e le qualità di un regista avanzato che all’occorrenza sa andare anche in rete. Di proprietà del Porto, ha dalla sua un’esperienza nel campionato italiano con la maglia del Pescara e potrebbe quindi rappresentare un’alternativa low cost a giocatori più affermati.

MAREK HAMSIK
hamsk - 5 trequartisti ai quali la Juventus non ha ancora pensato
Il centrocampista slovacco possiede tutte le caratteristiche che piacciono agli allenatori: capacità d’inserimento, tiro dalla distanza e giocate verticali di grande semplicità ed efficacia. L’ostacolo anche in questo caso è rappresentato dalla sua quotazione di mercato e dal fatto che De Laurentiis non lo cederebbe facilmente ad una storica rivale come la Juve. Nel calcio però, come nella vita, mai dire mai: un’offerta molto vantaggiosa potrebbe superare di gran lunga il pregiudizio del presidente partenopeo.

CHRISTIAN ERIKSEN
hi res 030c50a910b3b9a990689dc768955f51 crop north - 5 trequartisti ai quali la Juventus non ha ancora pensato
Il nazionale danese, scuola Ajax, sarebbe già al suo terzo anno in Premier League, a meno che qualcuno non decida di strapparlo dalla corte degli Spurs per portarlo alla propria. Nessuno in Italia ha pensato al suo nome, tanto meno la Juventus, eppure il giovane trequartista ha talento da vendere e classe cristallina. Eriksen, nonostante i suoi ventitré anni, ha già una quotazione elevata: il costo del suo cartellino si aggirerebbe infatti intorno ai 30 milioni di euro.

JAVIER PASTORE
CCifpjUW0AE4Ogj - 5 trequartisti ai quali la Juventus non ha ancora pensato
El Flaco” non ha bisogno di troppe presentazioni, lo ricordano bene a Palermo quando, dal 2009 al 2011, ha incantato la tifoseria rosanero con la sua eleganza sopraffina. Al PSG e con la maglia albiceleste dell’Argentina, Pastore confermerà in tutto di essere un grande campione e un trequartista moderno, in grado di abbinare tocchi e magie a sostanza e velocità. Per la Juventus sarebbe un sogno talmente proibito che il suo nome non è apparso neanche sui titoloni estivi dei più noti quotidiani torinesi.