Home B Bene, Bravo, B – Fateci divertire ancora

Bene, Bravo, B – Fateci divertire ancora

302
0
SHARE
Generated by IJG JPEG Library

Le prima è stata uno spettacolo. Lo dicono i numeri, lo dicono i dati di pubblico (quasi 100.000 spettatori in tutto), lo dicono soprattutto partite come quella di Salerno, Bari e Cagliari. Ma non solo. Si sono messi in luce giovani interessantissimi come Deiola, un futuro alla Pogba, un presente per far sognare la Sardegna. Tra tanti nomi roboanti Rastelli ha affidato a lui le chiavi del centrocampo. È più facile crescere bene se hai accanto gente come Di Gennaro, Sau e Farias. A Bari è andato in onda uno show da esportazione. Per merito dei biancorossi, sicuramente. E ne riparleremo. Ma anche per merito di Bjelica che però, avrà fatto una discreta ramanzina croata ai suoi. Va bene lo spettacolo ma sul 3 a 2, con un uomo in più quella partita non si può perdere. La verità è che quel match l’ha vinto Davide Nicola, prontissimo ad effettuare il cambio giusto, abilissimo a tenere in piedi la squadra dopo lo svantaggio. Una curiosità: il Bari, assieme al Livorno, al Modena e al Vicenza è stata una delle 4 squadre a scendere in campo con un 11 di soli giocatori italiani. Un segnale positivo, in controtendenza rispetto a quanto visto negli ultimi anni.

A Vicenza andrà in scena una bella gara, che darà delle prime indicazioni importanti su questo campionato. Chiamato al riscatto anche il Pescara di Oddo, cha ha completamente bucato la prima, a Livorno. Ci vuole poco a sprecare una dote come quella dello scorso anno. La Salernitana va a Brescia per dimostrare che quella dell’Arechi non era furia da derby ma una squadra che sa perfettamente di non essere solo un outsider. Scendono finalmente in campo le famose X e Y. Vedremo se sono già rodate per un campionato come quello di B o se faranno fatica. Una scommessa mi sento di farla: lontano da Bari, Ciccio Caputo farà benissimo. È un attaccante che la porta la vede e la sente, e nella sua città soffriva particolarmente il feeling scarsissimo, anche per colpa sua (calcioscommesse, dichiarazioni fuori luogo, leadership mai riconosciuta), con i propri tifosi. A Chiavari ci sono tutte le premesse per fare quello che sa fare meglio, i gol. Nonostante si giocherà una partita in più, con Cagliari e Bari in trasferta, gli spettatori totali caleranno, ma sarà un gran bello spettacolo lo stesso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here