Home B Bene, Bravo, B Bene, bravo, B – Il fattore C irrompe sul campionato

Bene, bravo, B – Il fattore C irrompe sul campionato

138
0
SHARE

La B è dominata dal fattore C, che non è un sinonimo di “fortuna”, ma di Crotone, Cagliari e Cesena. Il turno numero nove si apre con due interessanti anticipi, in programma oggi: alle 19 il Pescara di Oddo riceve all’Adriatico la Pro Vercelli. Gli abruzzesi non hanno dimostrato grande continuità, ma in casa difficilmente sbagliano un colpo, lo sa anche Rastelli. Alle 21 lo stadio Menti ospita la sfida tra il Vicenza e il Novara di Baroni. Il Crotone capolista vola in trasferta al Del Duca di Ascoli e, come annunciato nella puntata precedente, non sarà semplicissimo. Un gran bel test per i pitagorici contro una squadra che tra le mura amiche è da considerare una big. Il Bari torna a giocare al San Nicola: i biancorossi pugliesi ospitano la Virtus Entella di Ciccio Caputo, un ex con il dente molto avvelenato. Durante la stagione scorsa è stato il capro espiatorio di tutti i problemi, a Chiavari ha ritrovato la serenità, chissà cosa darebbe per fare uno scherzetto a Nicola. Turno casalingo anche per il Brescia: i lombardi proveranno a conquistare l’intera posta in palio nel match contro il Lanciano.

d5332760-d310-11e4-a98b-332413dad53e

Il match più atteso è sicuramente quello di Cagliari: gli isolani vogliono tornare al primo posto, il calendario presenta la delicata gara interna contro il Trapani di Cosmi. Altra partita interessante è in programma al Picchi di Livorno. I toscani di Panucci si preparano a ricevere la visita del Modena di Crespo. La Salernitana non può permettersi ulteriori passi falsi: i campani giocano all’Arechi contro il temibile Cesena. Gara incerta in sede di pronostico è Spezia-Avellino, con gli irpini in cerca di un acuto (sarebbe ora) importante in trasferta. Ecco, forse alle grandi è mancato proprio questo: tutte convincenti in casa, per lo più impaurite in trasferta. È il caso del Cagliari, del Bari, del Pescara, dello stesso Avellino. Un dato che fa riflettere. Dulcis in fundo: il derby tra Ternana e Perugia è di scena al Liberati. La classica sfida umbra promette spettacolo ed emozioni, grazie ad una rivalità che va molto al di là del calcio. È industria contro università, acciaio contro marmo, Fera contro Grifo. Se potessi scegliere un accredito lo prenoterei qui, al di là della classifica.