Home A Calciomercato: 15 giocatori tesserabili a costo zero

Calciomercato: 15 giocatori tesserabili a costo zero

1294
0
SHARE
Foto: Zlatan Ibrahimovic, Alex Livesey (Getty Images Europe)

Mai come quest’anno il calciomercato europeo si preannuncia ricco di sorprese, alla luce dei tanti nomi di alto profilo che a fine giugno saranno liberi di firmare un accordo a costo zero con altre squadre. Blogdicalcio.it vi guida alla scoperta dei quattordici nomi più talentuosi.

#1 Zlatan Ibrahimovic

Sarà l’attaccante svedese il centro di gravità della prossima sessione di calciomercato. Di lui in chiave trasferimenti se ne parla almeno da gennaio, ma ad oggi il suo futuro appare un vero mistero. Deciderà di restare in Europa per tentare di vincere la tanto desiderata Champions League o si trasferirà oltreoceano per insegnare il grande calcio agli americani?

#2 Hatem Ben Arfa
Dopo qualche anno non al top a causa di problemi di campo e burocratici, col Nizza è finalmente tornato ad incantare a suon di lampi di classe. Mezza Europa è pronta a sfidarsi per assicurarsi le sue prestazioni e intanto in questa stagione ha superato ogni record personale realizzando diciotto reti e sei assist. Che sia giunto alla definitiva maturazione?

#3 Sofiane Feghouli
L’esterno destro algerino tra qualche settimana lascerà definitivamente il Valencia. A gennaio veniva considerato vicino all’Inter, mentre negli ultimi giorni si è parlato di un interessamento del Manchester United. Nell’attesa di scoprire quale sarà la destinazione del giocatore ciò che è certo è che l’assenza dell’Inter dalla Champions, in un’eventuale sfida di mercato contro i red devils non sarebbe decisiva, in quanto anch’essi fuori dalla massima competizione europea.

#4 Martin Caceres
L’uruguayano salvo clamorosi colpi di scena lascerà la Juventus a fine giugno, nonostante sia uno dei giocatori più amati dal tifo bianconero. Farebbe comodo a qualsiasi squadra italiana grazie anche a quella duttilità sul rettangolo di gioco che lo rende un vero e proprio jolly.

#5 Miguel Veloso
Il trentenne portoghese in Italia ha già vestito la maglia rossoblù del Genoa, da cui poi si è trasferito alla Dinamo Kiev. All’epoca il centrocampista deluse le aspettative, ma da allora di tempo ne è passato e probabilmente oggi sarebbe in grado di fornire un contributo decisamente migliore. Ci sarà qualche italiana disposta ad affidargli le redini del centrocampo?

#6 Darijo Srna
Terzino destro che potrebbe essere definito come uno Javier Zanetti croato. Da quando si trasferì allo Shakhtar Donetsk nel lontano 2003 ha sempre dato il massimo, fornendo ottime prestazioni ed arrivando ad indossare addirittura la fascia da capitano. Chiaro che a trentaquattro anni suonati non possa assicurare grandi prestazioni, ma probabilmente sarebbe in grado di fare bene giocando con la giusta dose.

#7 Tonny Vilhena
Giovane centrocampista cresciuto con il Feyenoord e desideroso di vivere un’esperienza nel calcio che conta. Ieri sera insieme al club ha ufficialmente comunicato che non rinnoverà il suo contratto e in Italia si profila un ennesimo sentitissimo derby di mercato tra Milan e Inter.

#8 Nicolas N’Kolou
Forte difensore camerunense che a Marsiglia ha fatto grandi cose. Da tempo seguito dalle big d’Europa ma attenzione al Milan, che per l’ennesimo volta sarà impegnato in una profonda restaurazione della rosa.

#9 Daniel Agger
Difensore danese, con notevole esperienza in campo europeo alla luce dei tanti anni vissuti a Liverpool e per niente indebolito dalla parentesi danese con il Bröndby. Potrebbe essere utile come chioccia per giovani difensori o comunque un pilastro per le difese più scricchiolanti della Serie A.

#10 Gregory van der Wiel
Terzino olandese un tempo fenomeno e diventato letteralmente una meteora dopo il trasferimento nella prigione d’oro di Parigi, da cui nonostante le insistenti voci di mercato non è mai riuscito a liberarsi. A giugno sarà finalmente senza squadra e potrà trovare una nuova sistemazione. Per lui garantisce Mino Raiola.

#11 Facundo Roncaglia
Il primo anno a Firenze fu da incorniciare. Roccioso in difesa e con un tocco di testa non da niente. Col passare delle stagioni si è perso, anche se quest’anno con Sousa ha dimostrato di essere ancora un valido difensore. Tornerà in argentina, oppure qualche squadra di Serie A deciderà di affidargli il proprio reparto arretrato?

#12 Steve Mandanda
Il portiere francese del Marsiglia potrebbe essere una buona scelta per tutte quelle squadre con problemi di affidabilità tra i pali. Nonostante sia cresciuto in Francia sarebbe utile anche nei campionati esteri.

#13 Mehmet Topal
Centrocampista turco ventinovenne, per anni è stato la colonna portante del centrocampo del Fenerbahce. Rappresenterebbe una buona alternativa a metà campo per le big o comunque un buon innesto per le squadre di media classifica. Da lui non aspettatevi gol o assist, piuttosto muscoli difficili da superare.

#14 Riccardo Montolivo
Capitano del Milan, fortemente sponsorizzato da Galliani e per niente amato dai tifosi rossoneri. Quando si parla del regista rossonero non si possono non scatenare gigantesche liti da bar tra gli apocalittici e gli integrati, per dirla alla Umberto Eco. Dipendesse dalla società il giocatore avrebbe già firmato il prolungamento, ma l’ostruzionismo de tifosi non è cosa da poco. L’Europeo servirà al giocatore per convincere i tifosi sulle sue abilità.

#15 Leandro Damiao
Attaccante brasiliano ed ex fenomeno un tempo ambito dalle squadre più blasonate d’Europa, col tempo si è rivelato tutt’altro che un fuoriclasse. Si chieda al Santos che per assicurarsi le sue giocate si è indebitato e non poco, o al Betis Siviglia in Spagna, squadra in cui ha giocato in prestito da gennaio. Sulla carta sarebbe una scommessa persa in partenza, ma perché non provarci?