Home News Dilettanti: l’imbarazzante biscotto nella Promozione abruzzese (VIDEO)

Dilettanti: l’imbarazzante biscotto nella Promozione abruzzese (VIDEO)

5933
0
SHARE

C’era una volta il calcio. Penultima giornata di Promozione B abruzzese, la capolista Penne si reca a Fara San Martino con l’obiettivo di fare un ulteriore passo verso la promozione diretta in Eccellenza. Di fronte c’è la formazione locale, disperatamente in cerca di punti che le permetterebbero di raggiungere la matematica salvezza ed evitare così i play out. Nel frattempo però, a Chieti, va di scena un altro big match: i padroni di casa del River Casale ’65, costretti a vincere per restare aggrappati al treno dei play off, ospitano la seconda in classifica Passo Cordone, acerrima rivale della capolista Penne, dalla quale dista una sola lunghezza (67 punti contro 66). Per i primi 65 minuti entrambe le gare risultano estremamente combattute, il tabellino ne è la conferma: 1 a 1. Al 23′ del secondo tempo poi il River passa in vantaggio, il Passo Cordone si riversa dunque in avanti a spron battuto alla ricerca almeno del pareggio, mentre a Fara San Marino la gara prosegue su ritmi blandi. Nei minuti di recupero succede l’incredibile: i teatini dilagano in contropiede portandosi sul 3 a 1 e quasi contemporaneamente sull’altro campo accade questo:

I difensori del Penne si dimenano in un lento e svogliato fraseggio, i locali di conseguenza salgono timidamente in pressing, il terzino ospite regala palla agli attaccanti del Fara San Martino che siglano il gol del 2 a 1 che vale la salvezza matematica. L’imbarazzante disimpegno del terzino, l’inesistente recupero dei centrali, la corsa indisturbata dell’attaccante e l’errata uscita del portiere lasciano più di un dubbio, senza contare la ridicola esultanza dei giocatori locali sotto la curva. Difficile parlare apertamente di “combine”, eppure in Abruzzo sono in tanti a gridare allo scandalo denunciando questo “biscotto”, specie le società più sfavorite come il Palombaro, vittorioso ad Ortona ma matematicamente costretto ad affrontare i play out, e lo stesso Passo Cordone, che molto probabilmente la prossima domenica dovrà guardare gli storici rivali del Penne vincere agevolmente in casa contro il già salvo Silvi.