Home Fantacalcio Fantacalcio 5^ giornata – 10 calciatori da NON schierare

Fantacalcio 5^ giornata – 10 calciatori da NON schierare

472
0
SHARE
Mario Carlini Iguana PressGetty Images Europe

Questa settimana a complicare i piani dei fantallenatori non ci sono gli impegni in Europa, bensì le tre gare in sette giorni ed i rispettivi turn over con cui dovrà vedersela ogni squadra della Serie A. Passato il primo ostacolo, restano ancora due giornate prima di poter cantar vittoria. Ecco la lista dei 10 calciatori da “evitare” per ciascun incontro in programma realizzata da Blogdicalcio.it.

I 10 SCONSIGLIATI PER IL VOSTRO FANTACALCIO

Diego Lopez in Udinese-Milan
Da una parte l’Udinese dovrà cercare di riscattarsi dopo la bruciante sconfitta patita contro l’Empoli, dall’altra il Milan dovrà confermare di aver intrapreso la strada giusta. A Udine si sfideranno due squadre dagli attacchi letali, ma dalle difese piuttosto gracili. In linea generale sarebbe meglio evitare l’impiego di entrambi i portieri, ma a noi Diego Lopez appare un caso molto più al limite, soprattutto alla luce della chiara difficoltà della retroguardia rossonera sui calci piazzati.

Bubnjic – Gagliolo in Carpi-Napoli
La sfida tra emiliani e partenopei sarà la fatidica “prova del nove”. Potremo scoprire se questo è davvero il Napoli inarrestabile a cui Sarri lavora dall’estate, o se Bruges e Lazio sono stati solo due episodi isolati. Nell’attesa che l’arcano venga scoperto, sarebbe meglio evitare la coppia difensiva del Carpi, Higuain Insigne e Mertens non promettono nulla di buono.

Paloschi in Chievo-Torino
Il Chievo negli ultimi due match ha mostrato una sorta di regressione dal punto di vista offensivo, con Paloschi e Meggiorini costretti a rimanere all’asciutto. Contro il Torino sarà un’altra storia, ma la condizione eccellente dei granata sulla carta lascia pochissimi spazio ai clivensi.

Destro in Fiorentina-Bologna
Da fenomeno a giocatore mediocre. È la triste parabola che Mattia Destro sta vivendo ormai da due stagioni. Il fatto che sia ancora all’asciutto imporrebbe di credere nel giocatore, ma al momento sarebbe meglio evitare di schierarlo se non in casi di estrema necessità. Non a caso sarà in ballottaggio fino all’ultimo con il compagno di squadra Mancosu.

Vedi anche  Fantacalcio, attaccanti pagati tanto e che hanno reso poco

Pazzini in Inter-Verona
Il Verona è atteso ad una sfida quasi impossibile contro la capolista, complici le numerose assenze. Pazzini sostituirà l’infortunato Luca Toni ma la sterilità che gli esterni scaligeri hanno mostrato fino a domenica fa sperare poco contro una squadra fisica come l’Inter. Probabile che l’appuntamento con il gol dell’ex venga rimandato.

Diakitè in Juventus-Frosinone
A quattro giornate dall’inizio del campionato i bianconeri devono già rincorrere e se a ciò si aggiunge la voglia di confermarsi di Dybala e di riscatto di Zaza, non si può non considerare che sarebbe meglio non schierare il difensore ed i suoi colleghi.

Felipe Anderson in Lazio-Genoa
Il talento si è perso, oggi Felipe Anderson è quel giocatore imbranato che al suo primo anno in biancoceleste fece gridare al “pacco”. La sfida contro il Genoa sarà delicata ed appare difficile che il brasiliano possa rivitalizzarsi proprio contro i rossoblù. Sempre che giochi…

Quaison in Palermo-Sassuolo
Nonostante giochi in un ruolo piuttosto offensivo, lo svedese ad oggi ha convinto poco e niente. Difficile che possa fare miracoli contro la ben organizzata difesa del Sassuolo. Più facile da credere che a fare la differenza siano i colleghi Vazquez o Hiljemark.

Moisander in Sampdoria-Roma
Dopo la battuta di arresto contro il Sassuolo, Garcia utilizzerà l’artiglieria pesante per sbarazzarsi dei blucerchiati. Alla luce delle difficoltà mostrate dalla retroguardia blucerchiata contro il Torino sarebbe meglio evitare di schierare Moisander e compagni.

Denis in Empoli-Atalanta
Lo scarso spazio concessogli da Reja sta influendo negativamente sulle prestazioni dell’ariete argentino. Col ritorno di Pinilla dalla squalifica, l’attaccante tornerà in panchina con la promessa di sfruttare al meglio la prossima opportunità che gli capiterà.