Home A Fantacalcio 6^ giornata – 10 giocatori da schierare

Fantacalcio 6^ giornata – 10 giocatori da schierare

369
0
SHARE

Parte oggi alle ore 18 con Roma-Carpi l’intensissimo programma di quest’ultima settimana della Serie A, che si chiuderà lunedì sera, alle ore 21, con Atalanta-Sampdoria. Nel mezzo, tutte le altre partite. Tra queste spiccano Napoli-Juventus di sabato sera e Inter-Fiorentina di domenica, sempre in posticipo serale. Tra turn-over quasi obbligati e defezioni dovute ai molteplici impegni, non sarà facile riuscire a schierare i giocatori migliori nella propria formazione del Fantacalcio. Come sempre, la redazione di Blogdicalcio.it vi propone alcuni suggerimenti in vista delle prossime partite di campionato.

I 10 CONSIGLIATI PER IL VOSTRO FANTACALCIO

Dzeko in Roma-Carpi:

E’ un turno particolarmente favorevole per la Roma di Garcia che, dopo le ultime delusioni, ha fame di belle prestazioni e di punti. Dzeko, appannato come il resto della squadra nelle due precedenti giornate, ha il dovere di riscattarsi. I fanta-allenatori che hanno creduto in lui in estate devono continuare a dargli fiducia. Il gol arriverà.

Morata in Napoli-Juventus:

E’ l’attaccante bianconero che più si esalta nelle grandi sfide. Il match del San Paolo può già rappresentare un “dentro o fuori” per la formazione di Allegri. Lo stesso potrebbe dirsi per il Napoli ma, tra le due squadre, pensiamo sia la Juventus ad avere motivazioni maggiori nel risalire immediatamente la classifica. La difesa dei partenopei, inoltre, offre molte meno garanzie di quella juventina: la velocità e la potenza di Morata potrebbe quindi rivelarsi il fattore decisivo della partita.

Balotelli in Genoa-Milan:

Ritrovato, completamente o in parte, Balotelli rimane un giocatore che può portare molti bonus al Fantacalcio. L’attaccante bresciano, infatti, batte punizioni e rigori. Il Milan, dal canto suo, ha vinto le ultime due gare di campionato per 3 a 2, dimostrando poca solidità difensiva ma tanta qualità in avanti. Il Genoa arriva male al confronto con i rossoneri, dovendo rinunciare a diversi titolari, per squalifiche ed infortuni.

Vedi anche  5^ giornata di Serie A | La top 11

D.Zapata in Bologna-Udinese:

Il giovane attaccante colombiano si sta mettendo in mostra. E’ in grande condizione e lo si è visto contro il Milan quando, subentrando a partita in corso, ha messo in seria difficoltà tutta la retroguardia rossonera. Duvan Zapata è un nome al quale, almeno per il momento, non si deve assolutamente rinunciare.

Cesar in Sassuolo-Chievo:

Difensore “hipster”, ha la propensione a gettarsi in avanti sulle palle inattive. Potrebbe rappresentare un’alternativa ai soliti noti sul tabellino dei marcatori.

Quagliarella in Torino-Palermo:

Dopo la sconfitta patita a Verona contro il Chievo, la banda guidata da Ventura vuole riprendere il suo consueto cammino. Quagliarella è il bomber e il leader indiscusso di questa squadra.

Felipe Anderson in Verona-Lazio:

Lo splendido gol realizzato all’Olimpico contro il Genoa segna probabilmente la fine delle sue prestazioni balbettanti di inizio stagione. Felipe Anderson è tornato, per la felicità della Lazio e dei suoi fanta-allenatori.

Medel in Inter-Fiorentina:

Probabilmente non segnerà mai, ma questo giocatore è fondamentale per Mancini e per l’Inter. Si sta adattando molto bene anche come difensore centrale, per sopperire agli infortuni, prima di Miranda e poi di Murillo. Merita una citazione come calciatore a cui non rinunciare, persino al Fantacalcio.

Blanchard in Frosinone-Empoli:

L’eroe dello Juventus Stadium, ha consegnato il primo punto in Serie A alla storia del club ciociaro. Blanchard, al di là di questo particolare (già di per sé molto significativo), sta disputando un ottimo campionato. Lo testimoniano ampiamente prestazioni e media voto.

Eder in Atalanta-Sampdoria:

E’ l’attuale capocannoniere del campionato e rappresenta la migliore risposta possibile ai vari Dzeko, Bacca, Jovetic, Icardi e Dybala. Eder appare decisamente in forma e sembra non voler perdere il ritmo del gol: 6 reti in 5 partite ne fanno l’assoluto protagonista della Serie A.