Home A I top 10 club europei per presenza social

I top 10 club europei per presenza social [INFOGRAFICA]

610
0
SHARE

La notte dopo il trionfo in Champions League del Real Madrid, già squadra più ricca d’Europa per capacità di produrre ricavi commerciali secondo l’autorevolissima FML di Deloitte, vediamo quanto è numerosa la loro baseline di tifosi, assieme a quella delle altre 9 grandi del “vecchio continente” che formano la nostra top 10 social.
Vediamo brevemente le peculiarità di ogni network computato:

FACEBOOK
Il social network blu, è quello che conta più utenti al mondo, e va da sè che anche per le squadre di calcio questo sia il canale principale. In principio essere su Facebook per le squadre di calcio era qualcosa di impensabile, quando nel 2011 il Milan entrò su questa piattaforma in molti storsero il naso, ma tale pratica gli permise di generare un vantaggio da “prima mossa” che lo tiene a galla nella top 10 ancora oggi.

INSTAGRAM
Da associare a Facebook, per essere sui due canali principali, dove stazionano i tifosi. La crescita e l’immediatezza di questo social visuale, permette una rapida crescita nel numero dei seguaci in poco tempo, e un’immediata sensazione di vicinanza del club al tifoso nella percezione degli utenti.

TWITTER
Ha costruito le sue fortune sui 140 caratteri, e sul fatto che gli atleti stessi postassero contenuti. Dopo la “twitterizzazione” di Facebook per quanto riguarda gli eventi sportivi, e la presenza di un pubblico più generalista su Faecbook, rimane come piattaforma complementare nella strategia social di una squadra.

PERISCOPE, G+ e Youtube:
Questi tre social, ognuno molto settoriale, sono stati ormai sostituiti dalle continue migliorie di Facebook, come i live video, la ricerca per marcatori “#” e i continui contenuti video caricati dalle squadre. Per questo molte compagini, totalizzano un bel 0 in questi tre social “minori.”

Vedi anche  Il diario del Grand Tour del Fiffa - Parte 1: la prima notte di viaggio

INFOGRAFICA

Top 10 squadre sui social netowrk
Infografica

Per realizzare questi dati, abbiamo computato il numero di “social-tifosi” sui sei principali network sociali, ove le squadre europee condividono contenuti in cambio del sostegno tramite l’interazione dei loro tifosi. La particolarità della persecuzione di queste strategie sta proprio nell’aggregare alla squadra, tifosi da tutto il mondo, ove sul totale delle nostre computazioni solo il 10% dei followers proviene dal paese di provenienza della squadra.

Ogini squadra di calcio dovrebbe avere un’estensione social, e basterebbe concentrarsi sui primi due network, per raggiungere dei discreti risultati.