Home News La Geografia delle sponsorship di maglia di Euro 2016 (INFOGRAFICA)

La Geografia delle sponsorship di maglia di Euro 2016 (INFOGRAFICA)

764
0
SHARE
Logo Euro 2016
Logo Euro 2016

Meno di 38 giorni al calcio d’inizio di Euro 2016, il quale sarà il torneo Comunitario Europeo dal maggiore impatto economico della storia, da quando nel 1951 la ex-C.e.c.a. (Comunità economica del carbone e dell’acciaio) venne fondata.

La prima competizione a mostrare gli sponsor tecnici sulla maglia fu quella del 1984, svoltasi anch’essa in Francia, segnando un’evoluzione per le competizioni sportive in Europa, e mettendo in risalto il ruolo allora emergente allore e oggi sempre crescente dell’economia (è proprio il caso di usare questo sostantivo) delle sponsorizzazioni sportive, nella vita delle federazioni calcistiche nazionali.

Da Francia 1984 tante cose sono cambiate. Le squadre a partecipare ora sono 24 anzichè 16, la manifestazione si giocherà sul territiorio francese prima, e sui social prima e dopo, e il ruolo degli sponsor tecnici è sempre crescente. Vediamo come è suddiviso Euro 2016 in base alla geografia delle sponsorizzazioni tecniche con la nostra infografica:

Sponsorizzazioni Euro 2016
Sponsorizzazioni Euro 2016

Come mostra l’infografica sarà Adidas (Germania) ad “accompagnare” il maggiore numero di nazionali in Francia, con la bellezza del 37,5% delle nazioni rappresentate.

Dal 1984 in poi, tutte le vincitrici delle manifestazione avevano come sponsor Adidas, chissà se quest’anno si ripeterà la tendenza.

Nike (Usa) dal canto suo, sponsorizzerà 6 nazioni, avendo al suo arco frecce come Francia che organizza il torneo, l’Inghilterra di Vardy e il Portogallo di Cristiano Ronaldo, tre squadre di assouluto rispetto. Anche le altre tre emergenti che portano il baffo sul petto: Turchia, Polonia e la Croazia di Brozovic sono da temere.

Puma (Germania) porta invece gli azzurri, e poco altro nelle sue fila, con veramente poche chance di vittoria finale.

Vedi anche  Serie A, i 10 addii da ricordare (VIDEO)

1 sponsorship a testa per Joma(Spagna), Umbro(Uk), Macron(Italia) e Errea(italia), che portano vere e proprie cenerentole come l’Albania di De Biasi e l’Islanda di Halfredsson e che sulla scorta dei successi di Danimarca e Grecia del ’92 e del 2004, hanno la speranza di dire la loro a Euro 2016.

Nike e Adidas sono solo il 28% degli sponsor di maglia rappresentati, ma sono sulle maglie dell’83% delle squadre di Euro 2016.

In conclusione, non vediamo l’ora che Euro 2016 inizi, e che lo spettacolo degli sponsor e delle maglie nazionali ci immerga nella manifestazione.