Home A La Top 11 dei calciatori meno utilizzati in Serie A

La Top 11 dei calciatori meno utilizzati in Serie A

1473
0
SHARE
Foto LaPresse - Daniele Badolato 21/07/2015 Vinovo ( Italia ) Sport Calcio ESCLUSIVA JUVENTUS Juventus, conferenza stampa di presentazione di Daniele Rugani Nella foto: Daniele RuganiPhoto LaPresse - Daniele Badolato 21 July 2015 Vinovo ( Italy ) Sport Soccer Juventus, Daniele Rugani press conference In the pic: Daniele Rugani

La pausa invernale della Serie A rappresenta, per le squadre che vi partecipano, un’ottima occasione non solo per ‘tirare il fiato’, ma anche per alcune importanti valutazioni in vista del mercato di gennaio. Molto spesso, infatti, le rose a disposizione dei club più ricchi e prestigiosi del nostro campionato vengono utilizzate solo parzialmente, tanto da trascurare l’utilizzo di alcuni validissimi elementi. La redazione di Blog di Calcio ha quindi selezionato, tra questi, i migliori, in una squadra ideale che sarebbe in grado di competere con molte delle formazioni del torneo attuale.

1. Neto (Juventus – portiere)

Il numero due di Gianluigi Buffon ha finora messo insieme solo 95 minuti. Un bottino assai scarso per uno dei migliori portieri, per prestazioni e presenze, della scorsa stagione. Che sia già arrivato il momento di cambiare aria?

2. Dodò (Inter – difensore)

Terzino sinistro acquistato dall’Inter appena due stagioni fa, è in via d’estinzione dalla San Siro nerazzurra. Mancini non l’ha mai utilizzato in questa stagione, e non solo per i problemi fisici accusati. Dodò è uno dei tanti calciatori che potrebbero cambiare maglia nel prossimo mercato di gennaio.

3. Rugani (Juventus – difensore)

Il centrale bianconero classe ’94 è stato utilizzato col contagocce da Max Allegri: solo 36 minuti in 17 partite di campionato. Certo non c’è fretta, perché Rugani è giovanissimo e può crescere sotto l’ala protettrice di Barzagli e degli altri difensori della Juve. D’altra parte, è altrettanto vero che mettere qualche minuto in più nelle gambe e nelle ossa di questo ragazzo non guasterebbe affatto, né comprometterebbe il suo curriculum.

Vedi anche  'Haka' a San Siro: lo show è dello sponsor come nel 2011 (VIDEO)

4. Gyomber (Roma – difensore)

Il nome, inusuale già dal suono per la Serie A, farebbe venire in mente la domanda: “Chi è costui?”. In realtà, il giovane difensore centrale della Roma potrebbe avere diverse chance per giocarsi una maglia da titolare, potendo contare, nello specifico, sullo scarso rendimento di Rudiger. Gyomber ha disputato fin qui solo 50 minuti.

5. Nocerino (Milan – centrocampista)

I 71 minuti stagionali di Serie A disputati con la maglia del Milan non hanno incantato Mihajlovic. Nocerino, nonostante la buona volontà, è ai margini del progetto rossonero.

6. Suso (Milan – centrocampista)

Dovremmo scrivere che è un giocatore del Genoa. Ufficialmente, però, il suo passaggio in rossoblù è ancora in divenire. Una cosa, ad ogni modo, è certa, in rossonero non ha lasciato il segno. Suso ha giocato solo 55 minuti del campionato attuale.

7. Ucan (Roma – centrocampista)

Uno degli oggetti misteriosi del mercato di Sabatini degli ultimi anni. Salih Ucan doveva essere un centrocampista di grande talento e prospettiva, e, a quanto pare, delle ottime premesse rimangono solo le speranze legate alla sua giovane età. Il calciatore turco ha disputato appena 52 minuti in questo campionato.

8. Morrison (Lazio – centrocampista)

Il calciatore della Lazio si è unito al club biancoceleste in estate, dopo essersi svincolato dal West Ham. Un colpo a zero per la società guidata da Lotito che però non ha reso come ci si sarebbe aspettato: Morrison ha infatti collezionato solo 59 minuti di Serie A.

9. Manaj (Inter – attaccante)

È il calciatore più giovane di questa speciale formazione. Manaj, infatti, è un classe ’97. Le sue qualità si sono appena intraviste in questo campionato, nel quale si è messo in mostra per soli 37 minuti.

Vedi anche  I 10 giocatori più pagati della Serie A

10. Amauri (Torino – attaccante)

Ventura gli ha concesso finora 15 minuti di Serie A. Amauri, ex bomber di Chievo, Palermo, Juventus, Parma e Fiorentina, ha vestito, tra l’altro, la maglia azzurra della Nazionale italiana. Adesso, però, il giocatore di origini brasiliane non sta vivendo un periodo facile della sua carriera e potrebbe decidere di accasarsi altrove, sfruttando al meglio la prossima finestra di mercato.

11. Menez (Milan – attaccante)

Indisponibile fino a questo momento per il campionato e per il suo club di appartenenza. Menez entra senza demeriti propri -o altrui- in questa formazione, con l’augurio di rivederlo prestissimo in campo (il rientro è previsto tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio), perché vederlo giocare, al di là delle bandiere e dei colori, è un piacere e un bene per il nostro campionato.