Home News Lega Pro B – 2^ giornata: analisi e top 11

Lega Pro B – 2^ giornata: analisi e top 11

192
0
SHARE

Seconda giornata di campionato per il girone centrale della Lega Pro. Tra un ricorso e l’altro, un rinvio e qualche consueta bega amministrativa a cui ci ha da sempre abituato la terza serie del nostro calcio, trova spazio la splendida Lucchese.

La città di Lucca, piccolo gioiellino d’arte della Toscana, può godersi una compagine calcistica capace di farsi un sol boccone della Lupa Roma del presidente Cerrai, nuovo ingresso del girone B dopo un’annata trascorsa nel girone degli inferi, quello del Mezzogiorno. Non basta l’esperienza di Di Michele per i laziali, l’ex Reggina contro la Lucchese appare tutt’altro che un calciatore affamato. D’altra parte, invece, i rossoneri toscani sono stati capaci di imporsi con un perentorio 3-0 grazie alle splendidi prestazioni di Fanucchi e Terrani, tornanti offensivi capaci di finire sul tabellino dei marcatori.

Lucchese, dunque, abilissima a riscattare lo scivolone di soli sette giorni fa, in casa della Spal. A proposito, proprio i biancazzurri comandano il girone B avendo siglato la bellezza di quattro reti e subite ben zero. Questa volta, la compagine emiliana è stata bravissima a superare la concorrenza dei romagnoli del Rimini grazie a una splendida perla di Lazzari, terzino destro, capace di mettere a segno un gol da stropicciarsi gli occhi.

Vittoria esterna anche per L’Aquila, seconda consecutiva ma non al comando della classifica in virtù del punto di penalizzazione inflitto dalla giustizia sportiva. Gli abruzzesi sono stati bravissimi a piegare la concorrenza dell’Arezzo grazie al gol siglato dal mediano Bensaja, apprezzabile in fase di inserimento.

Un gol di un difensore, invece, regala il successo all’Ancona. Mallus è stato bravissimo a trafiggere il portiere del Prato e regalare i tre punti ai marchigiani. Un gol per parte, invece, per Carrarese e Santarcangelo: i romagnoli si sono portati in vantaggio a inizio partita con un guizzo di Guidone salvo poi vedersi raggiunti allo scadere da Dettori.

Vedi anche  I 20 motivi per cui la Juventus ha vinto il quinto scudetto consecutivo (FOTOGALLERY)

Reti inviolate, infine, per il Siena che stecca in casa della Pistoiese. L’esperienza di Portanova e Bonazzoli non ha consentito ad Atzori di poter portare a casa i tre punti, dovendosi accontentare di uno striminzito 0-0.

4-3-3

Lori (Ancona)
Lazzari (Spal), Maini (Lucchese), Mallus (Ancona), Pedrelli (Ancona)
Bensaja (L’Aquila), Monacizzo (Lucchese), Dettori (Carrarese),
Fanucchi (Lucchese), Guidone (Santarcangelo), Terrani (Lucchese)