Home A Serie B, 8 promesse pronte per la A

Serie B, 8 promesse pronte per la A

1302
0
SHARE
In foto: Vittorio Parigini con la maglia dell'Under 21 (Giuseppe Bellini/Getty Images Europe)

Per un calcio italiano sempre più a rilento rispetto alle concorrenti europee, una buona boccata di ossigeno potrebbe arrivare dalla Serie B che anche quest’anno ha messo in mostra giocatori in parte già noti e in parte sconosciuti per le loro qualità tecniche e tattiche. Compito delle squadre più blasonate della massima serie italiana sarà quello di credere in almeno alcuni di loro e valorizzarli, magari lanciandoli verso i grandi palcoscenici. Blogdicalcio.it vi guida alla scoperta dei giovani giocatori più talentuosi della Serie B.

Gianluca Lapadula, Pescara
Attaccante piemontese classe ’90 finalmente salito alla ribalta dopo tanta gavetta. Tra gli osservatori di lui si parla insistentemente da almeno 2 anni, cioè da quando ha prima incantato in Lega Pro con la maglia del Teramo realizzando ben 24 reti, confermandosi vero cannoniere in questa stagione con la maglia del Pescara grazie alle 24 reti e ai 10 assist realizzati a campionato ancora in corso. Merita sicuramente la A e noi ci auguriamo possa raggiungerla con la maglia del Pescara. In caso contrario siamo certi che le offerte non mancheranno.

Stefano Sensi, Cesena
Il centrocampista ventenne del Cesena, alla prima stagione in Serie B ha subito incantato con le sue doti da regista. Con il piede riesce a dirigere i lavori a centrocampo come i colleghi più esperti. Al termine della stagione tornerà al Sassuolo, squadra in cui molto probabilmente guiderà il centrocampo nella prossima stagione. Per il giocatore, quella neroverde è senza dubbio la piazza ideale in cui far esplodere il proprio talento.

Nicola Murru, Cagliari
Terzino destro di spinta nato e cresciuto, calcisticamente e non, a Cagliari. Nonostante i 21 anni può contare su ben due stagione vissute da titolare con il Cagliari in Serie A e su una stagione in cadetteria, quella attuale, in cui sta mostrando ancora una volta le sue qualità. Nella prossima stagione tornerà in Serie A ancora con il suo Cagliari, e finalmente potrà lanciarsi definitivamente verso piazze più facoltose.

Vedi anche  Non solo saune, freddo e neve: ecco i 10 migliori talenti scandinavi

Rolando Mandragora, Pescara
Centrocampista di proprietà del Genoa, per cui il presidente Preziosi spende parole al miele da un bel po’ di tempo. Nella passata stagione il numero uno rossoblù fu uno dei primi a incalzare Gasperini affinché lo facesse esordire in serie A, permettendogli di respirare quel calcio che, secondo Preziosi, lo vedrà protagonista in un prossimo futuro. Insieme a Lapadula si sta rivelando uno dei principali artefici della bella stagione dei delfini abruzzesi.

Simone Ganz, Como
Attaccante figlio d’arte che ha già firmato con la Juventus. E i bianconeri in questi anni si sono rivelati veri e propri scopritori di talenti dalla Serie B, basti pensare a Zaza. In bianconero il giocatore potrà crescere senza problemi e guidato da grandi campioni. Non si sa ancora se nella prossima stagione i bianconeri lo gireranno ancora un anno in prestito in Serie B o tenteranno il suo inserimento in A. Da sottolineare è come il giocatore fosse un tempo di proprietà del Milan, e chissà che nella sponda rossonera di Milano non si stia già temendo un nuovo caso Aubameyang.

Vittorio Parigini, Perugia
Esterno destro di venti anni, il cui futuro sembra già scritto. Sin da piccolissimo ha sempre militato nella Nazionale di categoria, a partire dall’Under 16 fino ad arrivare all’Under 21. In questa stagione ha giocato la metà delle partite rispetto a quella passata, a causa di un infortunio che lo ha tenuto lontano dal rettangolo verde per circa 90 giorni. Ciò nonostante è riuscito comunque a realizzare 4 gol e 1 assist.

Leonardo Capezzi, Crotone
Uno dei migliori in una stagione che ha visto i calabresi centrare una storica promozione in A. Quest’anno è riuscito a migliorare il ruolino ottenuto con il Varese nella scorsa stagione, confermandosi titolare e non disdegnando il gol, proprio come piace a lui. A fine stagione tornerà alla Fiorentina e chissà che in viola non possa restare per lottare per un posto da titolare. Ma è molto più probabile che venga prolungato il suo prestito al Crotone.

Vedi anche  Lega Pro B - 2^ giornata: analisi e top 11

Valerio Verre, Pescara
Giocatore talentuoso di centrocampo, di proprietà dell’Udinese. E a Udine possiedono un certo talento nello scoprire e valorizzare i giovani talenti. Un aspetto che, aggiunto alle alle ottime prestazioni fornite in stagione dal centrocampista, non possono non invogliare le squadre di Serie A all’acquisto, o per lo meno l’Udinese a puntare su di lui.