Home News Serie B, la Top 11 della 32^ giornata di campionato

Serie B, la Top 11 della 32^ giornata di campionato

449
0
SHARE
Foto CorrieredelloSport

Volge al termine il 32°turno del campionato di Serie B. Una giornata di nuove accelerate e grandi rallentamenti: Cagliari e Crotone, ad esempio, riprendono a vincere dopo un leggero periodo di appannamento, mentre Brescia, Pescara e Cesena non collezionano altro che pareggi e sconfitte. Ne approfitta quindi il Bari (vittorioso a Novara, ora è quinto coi romagnoli), meno Spezia ed Entella che non vanno oltre il 2-2 nel derby tutto ligure. In coda, importanti le vittorie di Como (a Modena) e Lanciano (a Salerno).
Questa, invece, la Top 11 dell’ultima giornata del campionato cadetto

PORTIERI

Micai (Bari): Para di tutto di più, tiene il Bari in corsa dopo i ripetuti attacchi del Novara nel primo tempo e in alcuni momenti della ripresa. Una vera e propria saracinesca, indispensabile poi per permettere ai pugliesi addirittura di ribaltare il risultato.

DIFENSORI

Zampano (Crotone): Un giocatore in crescita costante, vince la sfida a distanza contro il fratello gemello in forza al Pescara. Sigla anche il gol del provvisorio 3-1.

Fazio (Trapani): Un gol d’oro nel secondo tempo e che permette ai siciliani non solo di battere il Livorno, ma anche di avvicinarsi sempre di più al sogno chiamato playoff.

Claiton (Crotone): Va a segno anche il capitano nello scontro interno contro il Pescara. Porta in vantaggio i calabresi dopo appena 5 minuti, sarà solo l’inizio di una grande festa.

Dellafiore (Latina): Difensore arcigno ed esperto, lotta e duella alla grande con gli attaccanti bresciani, togliendosi la soddisfazione di segnare anche il gol del momentaneo vantaggio.

CENTROCAMPISTI

Viola (Novara): I piemontesi perdono, ma sempre e solo da lui partono le principali incursioni offensive dalle parti di Micai. Un elemento di assoluto spessore per Baroni, anche nelle giornate storte.

Vedi anche  Il Bologna rinnova la sponsorizzazione con Faac per un altro anno: i dettagli

Mazzarani (Modena): Un gran bel gol il suo, come solo lui può fare. Ma non basta per avere la meglio su un Como mai domo, nonostante la classifica deficitaria.

Cinelli (Cagliari): Il Vicenza perde, e fa male quando la sconfitta matura proprio per mano di un ex. Tiro deciso il suo e Benussi battuto. Aldilà del gol, comunque, conferma di essere un giocatore di buone prospettive future.

ATTACCANTI

Sansone (Bari): Tre gol nelle ultime quattro gare, davvero insuperabile. Spettacolare l’acrobazia con cui si fa beffe della difesa novarese e trafigge Da Costa. Un po’ come a Bologna, il fantasista potentino sembra rinascere puntualmente a primavera.

Palladino (Crotone): La promozione in A (ormai è solo questione di aritmetica) non poteva che passare anche da giocatori esperti e collaudati, oltre che per un gioco corale e spettacolare, come quello interpretato alla grande dagli uomini di Juric. Un gol ed un assist, Pescara a casa.

Ceravolo (Ternana): A lui va la palma di eroe del Partenio. L’esperto attaccante salva Breda e tutta la Ternana da una crisi che sembrava più cupa che mai. Salvezza più vicina.