Home A Vendetta Reja: Roma battuta a ritmo di tango

Vendetta Reja: Roma battuta a ritmo di tango

177
0
SHARE
Foto: Paolo Bruno/Getty Images Europe

La vendetta si sa, è un piatto che va servito freddo e chissà che al termine della partita non ci abbia pensato Edy Reja, vedendo i giocatori avversari uscire dal campo a capo chino ed investiti da una bordata di fischi. La sua squadra ha battuto una Roma ancora frastornata dalla pioggia di gol del Camp Nou giocando un buon calcio e impedendo ai giallorossi di tornare, seppur momentaneamente, in vetta alla classifica.

Iniziano bene gli orobici, che nel primo tempo subiscono la reazione dei giallorossi senza però subire danni irreparabili e riuscendo comunque a costruire alcune azioni offensive degne di nota. Il vantaggio dell’Atalanta arriva al 40’ quando uno dei pupilli di Rudi Garcia, Lucas Digne, sbaglia clamorosamente disimpegno regalando palla agli avversari e nello specifico all’uomo partita Gomez, poi lesto a controllarla e ad infilarla con un buon tiro nella porta protetta da De Sanctis. Nel secondo tempo gli uomini di Reja provano a colpire nuovamente la Roma puntando sul contropiede e ci riescono al 37’, quando Gomez, servito da Moralez, viene messo a terra da Maicon in area di rigore, provocando un calcio di rigore. Sul dischetto ci va l’argentino Denis, la Roma crolla definitivamente, l’Atalanta conquista i tre punti a suon di tango.

Una partita perfetta quella preparata dal tecnico di Gorizia, che ha visto in Gomez e Moralez due uomini sempre in movimento e costantemente vere spine nel fianco per la scossa retroguardia avversaria. In questo modo il tecnico si prende la sua seconda piccola vedetta sui giallorossi. Era l’ottobre 2011 quando durante la vigilia del derby romano, l’allora allenatore della Lazio veniva umoristicamente indicato dal simbolo della Roma Francesco Totti come uomo derby, a causa di quei precedenti non proprio piacevoli che avevano sempre visto i biancocelesti mai vittoriosi nel derby contro i rivali. Per onor di cronaca, quel match fu poi vinto dalla Lazio, ma le conseguenze non furono drastiche come quelle a cui Reja ha potuto assistere oggi. Con questi tre punti l’Atalanta ha impedito alla Roma di scrollarsi dalle spalle la pressione dei tifosi, che già vedono all’orizzonte l’incubo di un nuovo campionato buttato alle ortiche e ha messo alle corde il francese Garcia, sempre più in bilico. Per lui la prossima partita contro il Torino potrebbe essere decisiva, ma intanto Reja sorride e chissà Totti…