Home A Serie A, la top 11 della 20^ giornata

Serie A, la top 11 della 20^ giornata

607
0
SHARE

La 20^ giornata di Serie A ormai è conclusa e la redazione di Blogdicalcio.it ha selezionato per voi lettori la Top 11 di questo turno di campionato.

Handanovic (Inter): Qualcosa nella retroguardia dei nerazzurri non funziona come dovrebbe e lo testimonia il fatto che il portierone sloveno sia stato il migliore in campo dei suoi. Beffato solo dal tragico autorete di Murillo, si fa trovare sempre pronto, salvando il risultato in almeno tre occasioni.

Ansaldi (Genoa): Gasperini nella gara contro il Palermo lo schiera come esterno di centrocampo, lui da canto suo sforna la migliore prestazione da quando è in Italia. Tre assist al bacio che hanno permesso ai rossoblù di ottenere una facile vittoria contro il Palermo, sempre più allo sbando nonostante il cambio in panchina.

Maksimovic (Torino): Tornato a splendere dopo il lungo calvario che lo ha tenuto lontano dal rettangolo verde. Mostra lucidità in difesa ed un piede fatato con cui sforna l’assist per il gol di Belotti. Dimostra di meritare pienamente le attenzioni del Napoli.

Alex Sandro (Juventus): Nella Torino bianconera hanno scoperto un nuovo treno. Dopo lo svizzero Lichtsteiner a far parlare di sé è il terzino brasiliano. Corre come un dannato e non disdegna il gol.

Tonelli (Empoli): Colpevole sulla rete di Paloschi, ma si fa perdonare siglando il pareggio dell’Empoli durante la seconda frazione di gara. Sempre più difensore col vizietto del gol.

Lulic (Lazio): Timbra il ritorno in campo dopo il bruttissimo infortunio con un gol. Proprio quello che ci voleva per tornare agli antichi fasti tecnici e mentali.

Vedi anche  Inter, sorride Mancini: mai così bene dai tempi di Leonardo

Khedira (Juventus): Da quando ha pienamente recuperato la propria condizione fisica il centrocampo bianconero funziona egregiamente. Veste i panni del grande maestro d’orchestra, complice una Udinese sciagurata.

Nainggolan (Roma): Si conferma uno dei gladiatori dei giallorossi. In mezzo al campo è sempre l’ultimo a gettare la spugna e col suo gol, vanificato dal pareggio di Pazzini, ha permesso alla squadra di raggiungere il momentaneo vantaggio contro i gialloblu.

Higuain (Napoli): Ancora una volta uno dei migliori della Serie A. A prescindere dalla doppietta realizzata quello che più stupisce dell’argentino è la condizione fisica impeccabile ed il cinismo sotto porta. Qualcosa di mostruoso.

Dybala (Juventus): Sul suo talento ormai non ci sono dubbi. Nonostante la giovane età è ormai un perno fondamentale della squadra di Allegri. Realizza assist e sui calci piazzati sembra un marziano. Anche per lui una doppietta da capogiro.

Pavoletti (Genoa): Con la doppietta di ieri è riuscito a siglare la decima rete in dodici gare. Un campionato da incorniciare e che potrebbe evolversi ancora più positivamente qualora il Genoa dovesse riuscire a trovare la giusta quadratura. Se la giocherà sicuramente per un posto all’Europeo.