Home A I 10 esuberi più onerosi di questa sessione di mercato di Serie...

I 10 esuberi più onerosi di questa sessione di mercato di Serie A

1104
0
SHARE

Il calciomercato di questa sessione invernale si aprirà ufficialmente il 4 gennaio. Molti i rumors e le possibili operazioni che riguardano le squadre di Serie A. Tra queste, assumono sempre maggior importanza, le trattative in uscita. La redazione di Blog di Calcio ha quindi selezionato una lista di dieci calciatori che potrebbero presto abbandonare i propri club di appartenenza, sia a causa dello scarso utilizzo sia per ragioni economiche, legate agli elevati ingaggi.

DIEGO LOPEZ (MILAN)

È uno dei portieri più pagati della Serie A, perché percecepisce 2,5 milioni a stagione. Troppi per stare in panchina a cospetto della titolarità di un sedicenne (Donnarumma). Il Milan e il suo procuratore stanno cercando una soluzione conveniente per tutti.

JUAN CAMILO ZUNIGA (NAPOLI)

Ha un ingaggio stratosferico, largamente superiore ai 2,5 milioni di euro, se s’includono premi e bonus, ed è un valore inutilizzato del Napoli anche in questa stagione. Piazzarlo altrove sarebbe, per la società partenopea, un ottimo colpo di mercato.

ASHLEY COLE (ROMA)

Si è perso sulla corsia sinistra di Trigoria. Guadagna 2,3 milioni l’anno e finora non ha giocato un minuto. Il suo contratto andrà in scadenza a Giugno, ma alla Roma farebbe comodo cederlo già in questa sessione di mercato.

NEMANJA VIDIC (INTER)

È rimasto fuori dalla lista di Mancini, nella prima parte di questa stagione, a causa di un brutto infortunio. Ora potrebbe rappresentare un valore aggiunto, ma la titolarità di Murillo e Miranda non sembra, almeno per il momento, essere in discussione. 3,2 milioni a stagione per un difensore da tenere in panchina sono troppi anche per l’Inter. Ecco perché Vidic è uno tra i possibili partenti in casa nerazzurra.

Vedi anche  Florenzi non è un pallone scagliato da 50 metri

MEXES (MILAN)

Mihajlovic l’ha impiegato pochissimo e il suo rendimento, nei frangenti di partite fin qui disputate, non è stato esaltante. Mexes ha rinnovato lo scorso anno con il Milan, a cifre più contenute rispetto al passato, ma che rimangono comunque elevate per un elemento della rosa praticamente inutilizzato. Partirà solo se ci dovessero essere club realmente interessati a lui.

CACERES (JUVENTUS)

È fuori dai progetti di Allegri e della Juventus per motivi comportamentali. Potrebbe essere un elemento utile in altre squadre, purché queste ultime siano disposte ad accordare al giocatore un lauto ingaggio. Caceres percepisce infatti 2 milioni di euro a stagione.

RANOCCHIA (INTER)

In ballottaggio con Vidic per lasciare l’Inter già a gennaio, Ranocchia si trova nella spiacevole situazione di essere passato da capitano a panchinaro. Guadagna 2,4 milioni l’anno: motivazione più che valida per chiarire la sua posizione in nerazzurro.

NOCERINO (MILAN)

Il prezzo di favore con cui Galliani lo strappò al Palermo non ha consentito un ingaggio altrettanto vantaggioso, perché si aggira sui 2 milioni di euro. Nocerino è praticamente inutilizzato da Mihajlovic e non sarà semplice piazzarlo altrove.

HERNANES (JUVENTUS)

In molti accostano il nome di Gundogan alla Juventus ma, per piazzare il colpo, la società di Corso Galileo Ferraris deve liberare un posto a centrocampo. Hernanes potrebbe rappresentare, in questo senso, un affare in uscita, perché ha un ingaggio di 3 milioni netti a stagione e, nonostante questo, ha deluso le aspettative dei bianconeri.

DE JONG (MILAN)

La sua partenza potrebbe consentire al Milan un colpo di mercato a centrocampo. De Jong, infatti, percepisce 3 milioni di euro l’anno ed è diventato un esubero particolarmente oneroso per la mediana rossonera.