Home A 4^ giornata di Serie A | La top 11

4^ giornata di Serie A | La top 11

1155
0
SHARE

Si è conclusa con il roboante 5-0 del Napoli di Sarri alla Lazio la quarta giornata del campionato di Serie A. I partenopei hanno riscattato cosí il 2-4 subito lo scorso campionato, prendendosi una rivincita sui biancocelesti. L’Inter continua la sua corsa, battendo a Verona la sorpresa Chievo per 1-0 con un goal di Icardi. I nerazzurri hanno sofferto ma portato a casa i tre punti. Torna alla vittoria anche la Juventus di Allegri, il Sassuolo invece ferma la favorita Roma all’Olimpico. Vittorie importanti anche per Torino e Fiorentina contro Sampdoria e Carpi. Ecco la top 11 della quarta giornata.

Padelli (Torino – portiere)

Ottima prestazione del portiere dei granata contro la Sampdoria. Se nel primo tempo non è impegnato tantissimo dagli attaccanti blucerchiati, nella ripresa invece è costretto agli straordinari. Salva il risultato piú volte, permettendo al Torino di conquistare un’importante vittoria.

Raul Albiol (Napoli – difensore)

Finalmente una prestazione degna di nota del centrale ex Real Madrid, anche se ieri con una Lazio cosí, i pericoli corsi sono stati pochi. Riesce a disinnescare in ogni caso i tentativi di Matri e Keitá, senza farsi mai superare.

Bruno Peres (Torino – difensore)

Partita mostruosa del terzino destro del Torino. Le sue discese sulla fascia sono letali per i difensori sampdoriani. Propizia anche il goal di Quagliarella con un suo assist.

Oikonomu (Bologna – difensore)

Ottima prestazione anche per il difensore bolognese. Preciso e impeccabile in fase difensiva, si trasforma poi in regista nell’azione che porta al goal Mounier, con un assist vincente degno del miglior Pirlo.

Saponara (Empoli – centrocampista)

Ennesima prova convincente per l’ex Milan. Decisivo anche lui con un assist, crea molti grattacapi alla non impeccabile difesa dell’Udinese. Da quando è tornato ad Empoli, è un giocatore rigenerato.

Vedi anche  L'Inter è cambiata, con Jovetic e una birra

Allan (Napoli – centrocampista)

Ci ha messo poco l’ex Udinese ad entrare nei cuori dei tifosi partenopei. La grinta che trasmette ai compagni è formidabile. Secondo goal consecutivo per lui con un inserimento perfetto che porta il Napoli sul 2-0, poi assist vincente per Gabbiadini. Giocatore imprescindibile nel centrocampo azzurro.

Bonaventura (Milan – centrocampista)

Un goal e un assist di tacco per Giacomo Bonaventura nella partita che ha permesso al Milan di conquistare tre punti fondamentali contro il Palermo. È sicuramente il giocatore piú continuo del Milan dalla scorsa stagione. Quasi mai sotto la sufficienza.

Hijlemark (Palermo – centrocampista)

Una doppietta che ha messo paura al Milan, non ha permesso al Palermo di espugnare San Siro. Due goal comunque di grande importanza. I rosanero si godono il “nuovo Marchisio”, piacevole scoperta di questo campionato.

Bacca (Milan – attaccante)

Sempre piú decisivo, Carlos Bacca è il nuovo bomber del Milan. Tre goal in campionato per il colombiano, autore di una doppietta che spezza le gambe ad un combattivo Palermo. Prima apre le marcature, poi chiude il match segnando il terzo goal dei rossoneri.

Quagliarella (Torino – attaccante)

Ennesima dimostrazione della forza di questo ragazzo, troppo spesso sottovalutato dalle big. A Torino aha trovato nuova linfa e da un anno a questa parte non smette di segnare. Doppietta per lui che stende la sua ex squadra, la Sampdoria.

Higuain (Napoli – attaccante)

La musica sembra essere cambiata, la disastrosa stagione dello scorso anno, appesantita da alcuni rigori decisivi falliti clamorosamente, avevano fatto mugugnare qualcuno. Lui ha azzittito tutti. Per ora sono 4 le reti del Pipita in 4 partite. Una doppietta che stende la Lazio, a cui ha segnato 11 goal in 8 partite.