Home A ‘Col senno di poi’ – i 10 migliori acquisti dell’ultimo calciomercato estivo

‘Col senno di poi’ – i 10 migliori acquisti dell’ultimo calciomercato estivo

892
0
SHARE
TURIN, ITALY - NOVEMBER 21: Paulo Dybala of Juventus FC celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Juventus FC and AC Milan at Juventus Arena on November 21, 2015 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Col senno di poi, valutare quali siano stati gli acquisti più indovinati del mercato estivo dello scorso anno appare fin troppo semplice. Anzi no. Nonostante sia già passata un’intera stagione (o quasi), nonostante i campi di gioco si siano ampiamente espressi su quelle che sono le reali potenzialità delle squadre di A, e sulle rispettive capacità dei loro calciatori, un’analisi di questo genere, anche se a posteriori, non è mai semplice. La redazione di Blog di Calcio ha provato in ogni caso a cimentarsi ‘nell’impresa’ e, dopo un’accurata valutazione, ha selezionato i 10 migliori acquisti dell’ultima sessione estiva di calciomercato.

1- Dybala (dal Palermo alla Juventus): Dal Palermo alla Juventus per 32 milioni di euro più 8 di bonus. Un’operazione tra le più dispendiose dell’ultimo mercato estivo e, aggiungiamo, tra le più coraggiose. Dybala, infatti, aveva l’ingrato compito di non far rimpiangere Tevez, una missione che ha portato a termine in modo a dir poco egregio. A 23 anni non ancora compiuti, ha messo a segno 18 gol complessivi in questa stagione e, soprattutto, ha mostrato qualità tecniche di livello assoluto.

2- Alex Sandro (dal Porto alla Juventus): Il ‘tesoretto’ da investire sul trequartista richiesto da Allegri è stato quasi interamente impiegato per il suo cartellino. Esterno sinistro dalle spiccate doti offensive, Alex Sandro non ha deluso le aspettative, risultando spesso una pedina decisiva nel gioco d’attacco della Juventus.

3- Salah (dal Chelsea alla Roma): La proprietà del suo cartellino è stata oggetto di una lunga contesa estiva. Alla fine, Salah è sbarcato a Roma, e i giallorossi ne acquisiranno presto le prestazioni a titolo definitivo. Un vero affare, perché Salah ha confermato quanto di buono fatto vedere lo scorso anno con la maglia della Fiorentina. Anzi, se possibile, ha dimostrato di valere qualcosina in più.

Vedi anche  3 differenze (tattiche) tra la prima e la seconda Juventus di Allegri

4- Miranda (dall’Atletico Madrid all’Inter): All’Inter ci vorrebbero 11 giocatori come lui, ciascuno per ruolo. Miranda si è rivelato un acquisto molto più ragionevole di tanti altri, perché ha mostrato tutte le sue qualità, sia sotto l’aspetto tecnico, sia su quello tattico. Colonna della Nazionale brasiliana, è un peccato sia stato costretto ad una stagione da comprimario per colpa delle evidenti carenze del suo club.

5- Bacca (dall’Atletico Madrid al Milan): Fosse stato per lui, il Milan avrebbe lottato per ben altre posizioni di classifica. Bacca ha dimostrato di essere un ottimo attaccante, sfruttando quasi sempre al meglio le poche opportunità costruite dalla squadra rossonera. È già uomo mercato, al quale sembrano essere interessate alcune squadre europee. Potrebbe, di conseguenza, cambiare maglia per giocare la Champions League nella prossima stagione.

6- Kalinic (dal Dnipro alla Fiorentina): Il suo rendimento, altissimo soprattutto nella prima metà del campionato, ha destato non poche sorprese. Kalinic, ad inizio anno, non era tra gli attaccanti più quotati della Serie A. Una mancanza alla quale è stato egli stesso a rispondere, naturalmente a suon di gol.

7- Pavoletti (dal Sassuolo al Genoa): Chi è costui? È la domanda che si saranno posti migliaia di giocatori del Fantacalcio prima che l’attaccante del Genoa iniziasse a segnare gol a grappoli. A Genova, sponda rossoblù, evidentemente lo conoscevano già.

8- Allan (dall’Udinese al Napoli): Fortemente voluto dal Napoli, da Sarri e dai tifosi. Allan, di fronte a tanta fiducia, ha risposto con corsa, grinta, sacrificio, ma anche tanta qualità. Un ottimo acquisto, nel segno di una positiva continuità sul mercato da parte del Napoli.

Vedi anche  Le 5 puntate del tormentone Pogba

9- Cuadrado (dal Chelsea alla Juventus): Giocatore richiesto a più riprese da Conte, si è ritrovato nella Juventus di Allegri. Cuadrado ha indirizzato positivamente la stagione bianconera, non solo per quel gol all’ultimo minuto nel derby d’andata contro il Torino, ma anche per l’efficacia del suo gioco sulla fascia destra. La Juventus vorrebbe trattenerlo, il ct della Nazionale anche.

10- Belotti (dal Palermo al Torino): Il Gallo è cresciuto tanto in questa stagione, e il suo acquisto sta dando ragione al Torino, che si ritrova in squadra un attaccante giovane, forte e bravo. Belotti va fatto maturare e giocare. Ventura, in questo senso, rappresenta l’allenatore ideale per i suoi primi passi (e gol) in Serie A.