Home Calciomercato Poche ore al termine del mercato: ecco tutti i possibili colpi last...

Poche ore al termine del mercato: ecco tutti i possibili colpi last minute

1882
0
SHARE

Alle 23 si chiuderà un mercato deludente, avaro, evanescente. Pochissimi colpi, qualche ritorno di fiamma e solo tanto fumo, tanti piccoli spostamenti che non andranno minimamente ad intaccare gli equilibri della classifica del nostro massimo campionato calcistico, sia in testa che in coda. In queste ultime 9 ore comunque i movimenti non mancheranno, andiamo dunque a scoprire, squadra per squadra, quali sono le trattative già sommariamente imbastite e destinate ad andare in porto.

Sono innumerevoli gli intrecci di mercato. Cigarini è stato dichiarato incedibile ma l’Atalanta cerca comunque un centrocampista. Tissone (su di lui anche Lazio e Torino) e Tachtsidis sono i nomi caldi, ed il genoano sembra favorito in virtù del possibile scambio con il partente Stendardo. Il Genoa però con l’arrivo di Gabriel Silva e Matavz potrebbe aver concluso il suo solito mercato rocambolesco, la situazione potrebbe sbloccarsi esclusivamente con le cessioni di Izzo e De Maio alla Fiorentina. La strada tuttavia in entrambe le trattative sembra essere in salita (il Grifone esige l’obbligo di riscatto), per i Viola la ricerca del centrale difensivo tanto agognato da Sousa sta diventando un incubo, Mammana, a meno che i Della Valle non dovessero alzare l’offerta, non si muoverà dal River, l’ultima idea a prendere quota è il prestito di Benalouane dal Leicester. Per il centrocampo invece i Della Valle hanno dialogato a lungo con l’Udinese per Bruno Fernandes, dato che i friulani hanno acquistato il Pirlo croato Andrija Balic (’97), sondato negli ultimi giorni da mezza Europa, tuttavia per il portoghese hanno incassato un secco “No”, dunque hanno virato sul greco Kone (prestito con diritto di riscatto).

Vedi anche  Giuseppe Meloni: una vita da bomber di Serie D... e che bomber!

Su Amadou Diawara si è mosso il Monaco: 10 milioni offerti al Bologna. Difficile che Corvino accetti, nonostante la cifra incassata permetterebbe di arrivare all’obiettivo Mati Fernandez. Napoli e Juve si sfidano per i bomber cadetti Lapadula e Raicevic. Il montenegrino classe ’93, qualora preferisse muoversi da Vicenza, potrebbe essere girato al Carpi, che nel frattempo attende in difesa l’arrivo del promettente Magnusson (voluto anche dall’Empoli dopo le frenate nelle trattative per Antei ed Ariaudo). Sfuma invece per i partenopei l’acquisto della stellina del Partizan Ninkovic, soffiato in extremis dal Genoa del presidente Preziosi che lo parcheggerà al Chievo Verona. I clivensi, per sostituire Paloschi, stanno provando a strappare il portoghese Eder (ex Braga) allo Swansea, mentre il Frosinone cerca un sostituto del neo blucerchiato Diakité (il Torino sarebbe disposto a prestare l’ucraino Pryyma) ed un nuovo attaccante. Floro Flores salvo miracoli andrà al Leeds, i ciociari quindi hanno già virato prepotentemente sul 27enne Emir Kujovic dell’IFK Norrköping.

Anche il Milan si muove per giugno: bloccati il ’97 Ante Coric ed il ’98 Vinko Soldo, entrambi della Dinamo Zagabria. L’Inter cerca di piazzare Santon ed è vicina al giovane difensore del Sion Léo Lacroix, Mancini continua a pretendere un centrocampista ma Banega arriverà solo a giugno e Lassana Diarra non si muoverà da Marsiglia, spunta l’idea Lodi. L’Hellas Verona vuole un terzino destro, Marco Motta è l’alternativa al talentuoso Pedro Pereira, la Lazio punta lo svincolato Ivan Ivanov, oltre a Cacciatore qualora dovesse partire il richiesto Konko, mentre Maxi Lopez non si muove da Torino. La Sampdoria invece proverà fino alle 23 a riportare in prestito in Italia Alberto Aquilani.