Home A Serie A, la top 11 della 11^ giornata

Serie A, la top 11 della 11^ giornata

867
0
SHARE

Tre partite in otto giorni, si è concluso il tour de force per le squadre di Serie A, impegnate in settimana anche nel turno infrasettimanale. Questo weekend lungo, iniziato sabato con il derby di Torino vinto in extremis dalla Juventus come lo scorso anno, e la vittoria dell’Inter di Mancini sulla favorita Roma, è terminato lunedì sera con la vittoria a sorpresa dell’Empoli sul campo del Palermo, in crisi nera in questa stagione. Terza vittoria consecutiva per il Milan che asfalta la Lazio e si rilancia prepotentemente nelle zone alte della classifica. Vincono anche la Fiorentina agevolmente contro il Frosinone, e il nuovo Bologna di Donadoni contro l’Atalanta. Frenata esterna per il Napoli sul campo del Genoa. Ecco la top 11 della 11^ giornata.

Handanovic (Inter – portiere)

Decisivo contro la Roma, é lui il migliore in campo della gara. Salva la porta interista in piú occasioni, soprattutto sulle conclusioni di uno scatenata Salah, facendo impazzire i tifosi nerazzurri. Se l’Inter ha la migliore difesa della Serie A il merito é anche il suo. Sicuramente un giocatore rivitalizzato dalla cura Mancini.

Alex Sandro (Juventus – difensore)

Allegri lo voleva in campo a tutti i costi nella seconda parte del match, e per farlo entrare ha deciso di sostituire niente di meno che Dybala. Una scelta sbagliata per molti, difensivista, e invece tutti si sono dovuti ricredere. Grande prova del brasiliano ex Porto, protagonista dell’assist che ha permesso a Cuadrado di insaccarla all’ultimo minuto e di regalare il derby ai bianconeri.

G. Rodriguez (Fiorentina – difensore)

É il leader della difesa viola, quest’anno in modo particolare. Non era ancora andato a segno in questa stagione, lo ha fatto per la prima volta domenica contro il Frosinone, segnando il goal del momentaneo 2-0. Una garanzia per Paulo Sousa.

Vedi anche  La Top 11 della fase a gironi della Champions League

Mexes (Milan – difensore)

Un minuto stagionale, un goal. Philippe Mexes aspettava la sua chance da 11 giornate. É riuscito ad averla nel secondo tempo di Lazio-Milan, a causa dell’infortunio pervenuto ad Alex. Neanche il tempo di entrare che il francese la ha insaccata dentro, anticipando Marchetti. Per il resto si limita a gestire la difesa insieme a Romagnoli. Sicuramente una possibile scelta in piú per Mihajlovic in un reparto che fino ad ora ha sofferto parecchio.

Medel (Inter – centrocampista)

Suo il goal che decide il big match tra Inter e Roma e consegna ai nerazzurri il primato. Il migliore insieme ad Handanovic. Tanta quantitá in mezzo al campo per Mancini, il Pitbull é l’uomo in piú del centrocampo nerazzurro, capace di trasmettere la sua grinta e la sua forza a tutta la squadra.

Cuadrado (Juventus – centrocampista)

É l’uomo derby di quest’anno. La scorsa stagione toccó a Pirlo, sabato invece é stato lui a far esplodere di gioia i tifosi bianconeri all’ultimo istante. Sicuramente tra i più positivi dell’altalenante stagione ddi bianconeri. É riuscito in poco tempo a conquistare la fiducia di tutti, ed ora é un punto fermo negli schemi di Allegri. Un giocatore capace di spaccare in due le partite.

Saponara (Empoli – centrocampista)

Squalificato per 3 giornate, torna in campo e fa quello che gli viene meglio: segnare. Centrocampista completo, capace di prendersi l’Empoli sulle spalle e trascinarlo in tutte le partite. Il vero top player di questa squadra, che farebbe comodo a tante societá di Serie A. Al Milan si staranno mangiando le mani sapendo di averlo fatto andare via cosí. Conte intanto continua ad osservarlo, é il futuro della nostra Nazionale.

Vedi anche  5 calciatori italiani che stanno deludendo all'estero

Bonaventura (Milan – centrocampista)

Sicuramente l’uomo in più agli ordini di Mihajlovic, difficile vederlo sotto la sufficienza. Contro la Lazio due assist per lui, il primo su punizione, il secondo bellissimo in profonditá ad innescare Bacca per il momentaneo 3-0. Continuitá e tanta intelligenza tattica per l’ex atalantino, utilizzabile in tanti ruoli diversi.

Destro (Bologna – attaccante)

Finalmente Destro. L’uomo piú atteso del mercato del Bologna si é fatto aspettare tanto, é bastato l’arrivo di Donadoni per cambiare la sua stagione. Prestazione sopra le righe, si sacrifica per la squadra e torna al goal. Speriamo continui su questa strada.

Bacca (Milan – attaccante)

Sempre lui, Carlos Bacca. La sua firma non poteva mancare nel 3-1 rifilato alla Lazio. Un top player al servizio del Milan, uno che sa come si vince e che fa vincere. I soldi per lui sono stati sicuramente spesi bene.

Babacar (Fiorentina – attaccante)

Ogni stagione sembra essere l’ultima scelta, puntualmente peró smentisce tutti e si fa trovare pronto. Grande prestazione del giovane attaccante della Fiorentina, che dopo il bel goal alla Roma, si é ripetuto contro il Frosinone, questa volta su calcio di rigore. Si merita tutta la fiducia di Paulo Sousa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here