Home News 10 cose da sapere sulle avversarie dell’Italia a Euro 2016

10 cose da sapere sulle avversarie dell’Italia a Euro 2016

985
0
SHARE

1 Il Belgio non vanta un grande palmares ma è stata la prima nazionale a vincere un trofeo dopo il dominio britannico: si tratta delle Olimpiadi del 1916 di Anversa vinte in territorio locale dalla nazionale belga nella polemica finale contro la Cecoslovacchia che dopo appena 40’ di gioco si rifiutò di continuare l’incontro a causa dell’arbitraggio ritenuto troppo a favore del Belgio. La medaglia d’oro venne dunque assegnata a tavolino e rimane l’unico successo della nazionale belga.

Fonte: 1.bp.blogspot
Fonte: 1.bp.blogspot

2 Il dominio del Belgio nel Gruppo B ha permesso ai Diables Rouges di sfatare un importante tabù: la nazionale non si qualificava alla fase finale di un Europeo disputando il girone di qualificazione addirittura dall’edizione di Francia 1984. L’ultima partecipazione risale ad Euro 2000 dove la nazionale di Robert Waseigue si qualificò di diritto in quanto nazione ospitante.

Fonte: Fanta.Ua
Fonte: Fanta.Ua

3 Se la nazionale italiana non è un amuleto per i Diable Rouges (13 vittorie azzurre e 4 pareggi in 21 confronti diretti), il territorio italiano è quello che ha portato miglior sorte al Belgio agli Europei. La nazionale allora allenata da Guy Thys si classificò seconda dopo aver perso la finale contro la Germania Ovest e quello rimane il miglior piazzamento del Belgio agli Europei. In quell’edizione l’Italia fu eliminata proprio dai belgi all’Olimpico nell’ultima gara del girone.

Fonte: Mirror.uk
Fonte: Mirror.uk

4 Il Belgio è la nuova primatista del Ranking Fifa per Nazionali e si è qualificata come testa di serie a questi Europei per l’ottimo posizionamento anche nel Ranking UEFA per nazionali. Il dato curioso è che la nazionale belga è la prima testa di serie della storia degli Europei a non aver partecipato all’edizione precedente escludendo le nazionali che hanno ospitato la manifestazione. Irlanda Euro 2012

Vedi anche  Euro 2016, la Top 10 del peggio dopo la prima giornata

5 La tradizione agli europei della nazionale irlandese è tutt’altro che positiva. L’EIRE si è qualificata solo in due occasioni alla fase finale di questa manifestazione, nel 1988 e nel 2012 non riuscendo in nessuna delle due occasioni a superare il girone di qualificazione.

Fonte: e2.365dm
Fonte: e2.365dm
6 La nazionale irlandese non si è mai qualificata agli Europei con un allenatore locale. Nel 1998 fu l’inglese Jack Charlton, fratello di Bobby e ribattezzato Jackie O’Charlton per le grandi gesta sulla panchina dei Boys in Green. Nel 2012 fu invece il nostro Giovanni Trapattoni e quest’anno il nordirlandese Martin O’Neill. L’unico irlandese a portare la nazionale ad una manifestazione internazionale è stato Mick McCarthy ai Mondiali nippo-coreani del 2002.

Fonte: The Sun
Fonte: The Sun
7 I giocatori della nazionale irlandese sono soprannominati “Boys in Green” per il colore verde della maglietta. Il colore richiama il trifoglio di San Patrizio e le vesti degli antichi druidi. Curiosamente la nazionale dell’Ulster, l’Irlanda del Nord ed acerrima nemica dell’EIRE, veste sempre di verde perché rappresenta la stessa terra.

Fonte: Allone Word Design
Fonte: Allone Word Design
8 La Svezia si è qualificata solo ad una manifestazione disputata in Francia. Si tratta dei Mondiali del 1938 dove gli scandinavi persero la semifinale contro l’Ungheria e la finalina contro il Brasile nella competizione iridata vinta dall’Italia di Vittorio Pozzo. La Svezia infatti non ha partecipato agli Europei di Francia del 1960 e non si è qualificata né agli Europei del 1984 né ai Mondiali di Francia ’98.

Fonte: sverigesradio.se
Fonte: sverigesradio.se
9 L’Italia contro la Svezia è imbattuta nel nuovo millennio. L’ultima sconfitta contro la selezione scandinava risale addirittura al giugno del 1998 quando gli azzurri persero per 1-0 con un gol dell’ex Bologna Kennet Andersson.

Vedi anche  La verità sui calciatori gestiti dalla Doyen in Italia

Italia Svezia Euro 200010 Su sei qualificazioni agli Europei la Svezia trova per la terza volta l’Italia nel girone. Ad Euro 2000 la nazionale di Zoff vinse per 2-1 e raggiunse la finale mentre la Svezia interruppe il suo cammino proprio al primo turno; nel 2004 invece finì 1-1 e l’Italia di Trapattoni venne eliminata al girone a causa del discusso 2-2 tra Danimarca e Svezia nell’ultima giornata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here