Home A Il curioso caso di Leonardo Blanchard: da ultrà della Juve a castigatore...

Il curioso caso di Leonardo Blanchard: da ultrà della Juve a castigatore in 100 giorni

1597
0
SHARE
Foto caricata su Facebook dallo stesso calciatore

Immaginate di essere in curva per vedere la partita più importante dell’anno della vostra squadra del cuore. Poi immaginate poco più di cento giorni dopo di andare a realizzare in casa di quella stessa squadra un gol che vale come un macigno e che apre una crisi interna paurosa. Avete capito, così, cosa ha provato stasera Leonardo Blanchard, difensore centrale del Frosinone, autore della rete del pari della squadra ciociara allo Juventus Stadium a tempo quasi scaduto.

Ma Leonardo Blanchard è stato un ultrà della Juventus. Lo è stato da ragazzo, probabilmente. O almeno così si vocifera negli ambienti vicini al calciatore, ma magari smentirà. Di certo è un tifoso della Juventus, con la passione per lo stadio. Ciò che ha dell’incredibile in questa storia, però, è che appena 109 giorni fa lo stesso Blanchard era in curva a vedere una partita della Juventus, da tifoso.

Esperienza meravigliosa! L'espressione di questo sport all'ennesima potenza.

Posted by Leonardo Blanchard on Lunedì 8 giugno 2015

Era il 6 Giugno, ed era la finale di Champions della Juventus. Sembra passato un secolo, ma sono appena 3 mesi. Questa stessa Juventus si giocava – ma perdeva – la finale della coppa più ambita contro il Barcellona. Blanchard, l’uomo che oggi spegne gran parte degli entusiasmi bianconeri, era nella curva della Juventus a tifare, come dimostra un altra foto caricata sul suo profilo facebook. Ironia della sorte.