Home News La Top 11 dei calciatori che NON parteciperanno ad Euro 2016

La Top 11 dei calciatori che NON parteciperanno ad Euro 2016

1042
0
SHARE

Svezia ed Ucraina sono le ultime Nazionali in ordine di tempo ad aver staccato un biglietto per Euro 2016. È stato così completato il quadro delle 24 squadre che parteciperanno alle fasi finali del torneo continentale, sebbene non siano mancate le sorprese. Tra le escluse, ad esempio, ci sono Olanda e Danimarca, già detentrici in passato del titolo di campione d’Europa. Insieme a loro, alcuni tra i giocatori europei più forti, nomi di livello internazionale che militano nella nostra Serie A e in altri prestigiosi campionati europei. La redazione di Blog di Calcio ha quindi selezionato una lista dei migliori calciatori esclusi da Francia 2016. Una formazione ideale che non avrebbe nulla da invidiare alle Nazionali più forti.

1. Handanovic (Slovenia – portiere)

La sua Nazionale è stata eliminata ai play-off dall’Ucraina di Konoplyanka, Yarmolenko e dell’eterno capitan Timoshchuk. Il portierone dell’Inter non ha nascosto tutta la sua delusione per l’esclusione dagli Europei e sembra intenzionato a dire definitivamente addio alla Slovenia.

2. Blind (Olanda – difensore)

L’Olanda è la più nobile tra le escluse di Francia 2016. Blind, difensore in forza al Manchester United, dovrà aspettare i prossimi Mondiali per mettersi in mostra con la casacca degli “Orange”.

3. De Vrij (Olanda – difensore)

Il forte difensore centrale della Lazio è stato recentemente operato al ginocchio per un infortunio rimediato proprio con la Nazionale. Il suo rientro è previsto intorno a gennaio. Un bene -in senso assoluto- per la formazione biancoceleste, un po’ meno per un Olanda assente dalla prossima competizione continentale.

4. Ivanovic (Serbia – difensore)

Terzino destro in forza al Chelsea, ha subito l’esclusione dalle fasi finali dell’Europeo, in un girone in cui è passata la sorprendente Albania. Ivanovic è sicuramente un elemento prezioso per la Serbia e uno dei giocatori di maggior rendimento nel suo club di appartenenza.

Vedi anche  Record per la Juventus: quanti sono i calciatori delle italiane impegnate a Euro 2016?

5. Pjanic (Bosnia – centrocampista)

Le sue punizioni non potranno non mancare in quel di Francia 2016. La Bosnia è stata eliminata a sorpresa nei play-off dall’Irlanda, e Pjanic è uno dei giocatori più talentuosi che non parteciperanno alle fasi finali della competizione europea.

6. Matic (Serbia – centrocampista)

È uno dei centrocampisti più interessanti che stanno emergendo nel panorama del calcio internazionale. Sarebbe sicuramente stato interessante vederlo ad Euro 2016.

7. Eriksen (Danimarca – centrocampista)

Il trequartista danese classe ’92 avrebbe dato prova del suo talento anche nei prossimi Europei, se solo ne avesse avuto l’opportunità. La giovanissima età di Eriksen ne attenua i rimpianti.

8. Sneijder (Olanda – centrocampista)

Ennesimo esponente della delusione “orange”, Sneijder è giunto probabilmente nell’ultima e meno esaltante fase della sua carriera. La sua classe, tuttavia, rimane indiscutibile.

9. Depay (Olanda – attaccante)

L’ala offensiva del Manchester United ha fatto discutere di sé prima per il suo ricco trasferimento ai Red Devils, poi per i suoi gol da favola, infine per i chili di troppo accumulati colpevolmente nell’ultimo periodo. Euro 2016 rimarrà probabilmente uno dei pochi argomenti che non lo vedranno coinvolto.

10. Dzeko (Bosnia – attaccante)

Il forte centravanti bosniaco è l’ennesimo nome illustre a non partecipare alle fasi finali del prossimo Europeo. Il 2016 di Dzeko si tingerà allora quasi esclusivamente di giallorosso, perché sarebbe bellissimo vincere qualcosa di importante con la maglia della Roma.

11. Stevan Jovetic (Montenegro – attaccante)

È sicuramente il calciatore più rappresentativo della propria Nazionale e sarebbe stata un’impresa -personale e del Montenegro- qualificarsi ad Euro 2016. Anche per Jovetic vale lo stesso discorso fatto per Dzeko: il suo riscatto passa per le fortune del suo club, in questo caso l’Inter.