Home Calciomercato Le dieci cessioni record dall’Italia all’estero

Le dieci cessioni record dall’Italia all’estero

664
0
SHARE

Il calciomercato è fatto per lo più di cifre esorbitanti, difficili anche solo da immaginare per chi è appassionato di uno sport, alla fine, molto popolare. Spesso però, gli affari milionari coinvolgono i tifosi, i quali pur non essendo Moratti, Berlusconi o Agnelli, ne recitano la parte, e gioiscono per un campione strapagato o per un affarone che ha fatto incassare una cifra smisurata alla propria squadra del cuore. Il bello del calcio sta anche in questo, una sorta di coinvolgimento personale per qualunque tipo di attività, quand’anche fosse quella legata alla finanza milionaria, che vede tutti protagonisti delle sorti dei club più importanti. “L’affare”, in particolar modo quello che riguarda una cessione economicamente molto favorevole, è sempre sulla bocca di coloro che seguono con attenzione le vicende calcistiche, specie durante le lunghe estati che ci regala il calciomercato. Abbiamo quindi selezionato, seguendo rigorosamente i numeri, le dieci cessioni record dall’Italia verso l’estero, per avere una panoramica di quanto abbiano guadagnato le società del nostro campionato su singoli campioni. Dieci adii particolarmente “cari”, tra rimpianti, gioie e “cuori spezzati”.

1. ZINEDINE ZIDANE

Il fuoriclasse francese, di origini algerine, fu venduto dalla Juventus al Real Madrid per circa 150 miliardi di lire, una cifra che oggi si avvicina ai 75 milioni di euro. E’ questa la cessione più remunerativa da parte di un club italiano all’estero. A metà tra l’affarone (la Juventus con la cifra incassata dalla sua cessione si rifarà letteralmente il look, acquistando, tra gli altri, Nedved e Buffon) e il rimpianto per aver ceduto uno dei giocatori più forti degli ultimi anni, tifosi e addetti ai lavori non smetteranno per anni di parlare di Zidane e della sua cessione record.

Vedi anche  5 analogie e 5 differenze tra il Milan e la Juventus di Allegri 2.0

zidane

2. ZLATAN IBRAHIMOVIC

L’affare del secolo in casa Inter. Ibrahimovic fu venduto nell’estate del 2009 al Barcellona per quasi 50 milioni di euro, ai quali il club blaugrana aggiunse, in modo davvero poco lungimirante, Samuel Eto’o. E’la seconda cessione record di un club italiano all’estero, con un’operazione che sfiorava i 70 milioni di euro complessivi, ma la migliore in termini di rendimento sul campo. Eto’o e l’Inter di Mourinho, infatti, conquisteranno il triplete quello stesso anno, Ibra in Catalogna vincerà sì un titolo nazionale, ma non integrerà mai nel tridente voluto da Josep Guardiola. L’anno successivo, lo svedese verrà ceduto al Milan per una cifra molto più esigua.

ibra 1

3. RICARDO KAKA’

La sua cessione fruttò alle casse rossonere ben 65 milioni di euro. Il trasferimento del campione brasiliano al Real Madrid, nell’estate del 2009, fu salutato dai tifosi del Milan con grande tristezza e malinconia. Kakà rimarrà nel cuore non solo dei suoi supporter ma anche della dirigenza di via Aldo Rossi, tanto che il ritorno alla corte di Berlusconi, nell’estate del 2013, verrà nuovamente accolto con grande entusiasmo, nonostante il fuoriclasse numero 22 non ripeterà i fasti d’un tempo.

kaka 1

4. EDISON CAVANI

De Laurentiis con la sua cessione al PSG, nell’estate 2013, incasserà circa 64 milioni di euro. Una cifra record per il Napoli, con la quale il club partenopeo potrà continuare a fare un mercato importante e, in particolare, reinvestire parte di quell’incasso in Gonzalo Higuain.

cavani

5.ANDRIJ SHEVCHENKO

Un altro trasferimento amaro per i tifosi rossoneri che amavano alla follia l’attaccante ucraino. Shevchenko fu venduto al Chelsea di Abramovich, nell’estate del 2006, per circa 43 milioni di euro. Fu sostituito, con la 7 rossonera, da un imbarazzante Ricardo Oliveira. La sua carriera, tuttavia, non conoscerà la fortuna sperata durante l’avventura inglese, mentre, quella stessa stagione, il Milan riuscirà nuovamente a vincere la Champions League.

Vedi anche  Inter, 7 giocatori ceduti in fretta che oggi servirebbero

sheva

6. JUAN SEBASTIAN VERON

Centrocampista di grande forza e classe, Veron fu venduto dalla Lazio di Cragnotti nell’estate del 2001, al termine di un ciclo vincente storico. La cifra incassata dal club biancazzurro fu di 28 milioni di sterline, corrispondenti a circa 43 milioni di euro. Nella capitale, la sua cessione lasciò non pochi rimpianti.

juan veron

7. THIAGO SILVA

Semplicemente il difensore più pagato di questa speciale lista. Dopo tre stagioni da assoluto protagonista al Milan, viene venduto, nell’estate del 2012, per 42 milioni di euro circa al PSG. Ancora oggi è considerato uno dei migliori difensori al mondo, con i rossoneri che non possono fare altro che rimpiangere le sue sontuose prestazioni.

FOOTBALL - FRENCH CHAMPIONSHIP 2012/2013 - L1 - PARIS SAINT GERMAIN v STADE DE REIMS - 20/10/2012 - PHOTO JEAN MARIE HERVIO / REGAMEDIA / DPPI - Thiago SILVA (PSG)
FOOTBALL – FRENCH CHAMPIONSHIP 2012/2013 – L1 – PARIS SAINT GERMAIN v STADE DE REIMS – 20/10/2012 – PHOTO JEAN MARIE HERVIO / REGAMEDIA / DPPI – Thiago SILVA (PSG)

8. JAVIER PASTORE

Acquistato dal Palermo di Maurizio Zamparini nell’estate del 2009 per poco più di 6 milioni di euro, viene rivenduto dalla stessa società rosanero, per circa sette volte tanto, al PSG. I 42 milioni di euro incassati dal club siciliano rappresentano un record assoluto nella storia di questo club. Pastore, dal parte sua, non mancherà di incantare anche i tifosi parigini.

pastore 1

9. ARTURO VIDAL

La Juventus si è privata di lui quest’anno, dopo un lungo ciclo di successi. Il Bayern Monaco ha acquisito il cartellino del calciatore cileno per 37 milioni di euro, sbaragliando la concorrenza straniera. Vedremo se per i bianconeri rinunciare al “guerriero” Vidal sarà comunque un buon affare o, al contrario, un grande rimpianto.

vidal

10. MATEO KOVACIC

L’Inter l’ha sacrificato a fronte di un mercato particolarmente ricco quest’anno di nomi in entrata. Il Real Madrid ha sborsato per il giovane talento croato 35 milioni di euro più bonus. Che sia l’anno giusto per la definitiva consacrazione di Kovacic?

Vedi anche  Milan, 6 giocatori ceduti in fretta che oggi servirebbero a Brocchi

kovacic