Home B Serie B, la Top 11 della 23^ giornata

Serie B, la Top 11 della 23^ giornata

476
0
SHARE

Tempo di Serie B, tempo di conferme, rinascite e delusioni. Continua la propria corsa verso la Serie A il Crotone, che batte il forte Novara per 1-0. In ripresa il Cagliari, che vince di misura sulla Ternana. Torna a vincere il Bari dopo quattro risultati negativi (3 sconfitte ed un pareggio) superando, non senza fatica, il Vicenza degli ex Galano e Bellomo. Il Pescara, dal canto suo, non resta a guardare: demolito al Curi il Perugia di Bisoli con un sonoro 4-0. In coda rinasce la Salernitana (3-0 al Brescia), mentre Livorno e Como impattano sullo 0-0.

Questa, invece, la Top 11 di giornata secondo blogidicalcio.it

PORTIERI

Fiorillo (Pescara): Preciso e puntuale nelle (poche) occasioni pericolose che capitano sui piedi degli avversari. Sempre più una sicurezza in questo torneo cadetto. Pronto per la massima serie.

DIFENSORI

Di Cesare (Bari): Il suo gol aiuta (e non poco) a far uscire da una piccola crisi di risultati il sodalizio biancorosso. Il giusto premio dopo tante buone prestazioni dalle parti del San Nicola. Fa reparto e solidità quasi da solo.

Borghese (Como): Un gol allunga la vita, in questo caso quella del Como. Permette ai lariani di centrare un punto d’oro in ottica salvezza. Proveranno a giocarsi le proprie carte sino in fondo.

Franco (Salernitana): Tra i principali protagonisti della riscossa dell’Arechi da parte di Torrente e squadra. Suo il gol che vale il 3-0 finale.

CENTROCAMPISTI

Pulzetti (Spezia): E’ il match winner dell’insidiosa sfida contro la Pro Vercelli. Apporta concretezza, spregiudicatezza ed esperienza ad una squadra a caccia di una propria identità.

Jankto (Ascoli) : Una delle grandi sorprese del club marchigiano e di tutto il campionato. Risolve un delicato scontro salvezza contro il Lanciano con la straordinaria partecipazione dell’esperto Antonini.

Vedi anche  Serie B, le squadre più seguite su Facebook

Di Gennaro (Cagliari): Partite difficili come quella di sabato scorso possono essere risolte solo da autentici crack di categoria. E Davide Di Gennaro – ancora una volta – si conferma tale. Perno assoluto della squadra sarda.

Torreira (Pescara): Personalità e sfrontatezza in una sola pedina di reparto. Brutta giornata per il Perugia con lui in campo.

ATTACCANTI

Maniero (Bari): Spezza un fastidioso digiuno, mettendo a segno la sua settima rete in questo campionato. Un gol di pregevole fattura e che vale il momentaneo 2-0 contro il Vicenza: cross di Defendi dalla sinistra e stacco imperioso. Vigorito è battuto.

Ciano (Cesena): Tempi di resurrezione, dicevamo. Vale anche per lui: Rigore ed assist per lui, e tre punti preziosi per i romagnoli in chiave playoff. Che il Manuzzi abbia ritrovato il suo bomber?

Lapadula (Pescara): Lo spauracchio del Perugia, la certezza del Pescara. Un gol (2-0) ed un assist (quello del 3-0), che permettono agli abruzzesi di volare al terzo posto solitario. 12 reti e leader indiscusso del torneo, per la retroguardia del Bari sabato prossimo si preannuncia una missione ardua: come arginarlo?