Home B Serie B, la Top 11 della 24^ giornata

Serie B, la Top 11 della 24^ giornata

365
0
SHARE

Ancora Serie B, ancora tempo di sorprese, cadute e conferme. Il Pescara vince un importante scontro diretto contro il Bari, imponendosi per tre reti a uno al termine di una gara ricca di emozioni. Cade il Crotone allo Scida dopo una lunga serie di risultati utili consecutivi: il Perugia torna alla vittoria per 1-2 dopo diversi turni di digiuno. In caduta libera la Salernitana, mentre lo Spezia risorge. Il Cagliari, dopo la sconfitta col Crotone, continua a vincere e segnare: 1-2 al Partenio sull’Avellino.
Questa, invece, la top 11 di giornata secondo blogdicalcio.it

PORTIERI

Rosati (Perugia): Reattivo e sempre pronto a resistere agli assalti avversari, La vittoria del Perugia passa anche attraverso le sue parate

DIFENSORI

Volta (Perugia): insuperabile per gli attaccanti crotonesi, che vivono una serata da incubo.

Ceccarelli (Entella): prestazione (ancora una volta) sontuosa. Entella sempre più sorpresa del campionato, Novara in piena crisi.

Del Prete (Perugia): Confeziona l’assist per il primo gol di Rolando Bianchi con la maglia el Perugia. Sempre positivo, oggi determinante.

CENTROCAMPISTI

Kessie (Cesena): Centrocampista completo, torna a far ele fortune del Cesena ancora una volta. Lotta e confeziona assist importanti ai suoi compagni e firma il gol del 2-0.

Sciaudone (Spezia): Un gol che allunga la vita. Serviva la centrocampista Bergamasco, che bagna subito il suo esordio con un gol ed una prestazione importante. La Salernitana resta a guardare.

Munari (Cagliari): Fa sentire il suo peso e la sua esperienza in mezzo al campo, togliendo immediatamente le castagne dal fuoco agli uomini di Rastelli. Subito contribuisce al gol dell’1-1.

Jelenic (Livorno): Il suo gol vale il 2-0 momentaneo sul Brescia e regala punti e morale ad una squadra che pareva ormai allo sbando. Che sia l’inizio della nuova cura Panucci?

Vedi anche  Non solo Juve: anche Spezia e tre squadre di Lega Pro sono ancora imbattute

ATTACCANTI

Ciano (Cesena): Ancora in gol, pare essere tornato l’attaccante dei tempi migliori. Ancora un gol, e peccato per il rigore sbagliato che l’avrebbe reso una sorta di superman.

Lapadula (Pescara): E con le due reti al Bari adesso sono 14 reti in tutto. Sempre più rivelazione del torneo, si sta dimostrando un attaccante completo. L’exploit del Teramo non è rimasto isolato: alla Juventus hanno intuito le sue capacità. E se il primo gol era viziato da un fuorigioco, il terzo è invece un pallonetto-capolavoro.

Vantaggiato (Livorno): I labronici ritrovano punti, ma anche il loro bomber. Da favola il gol con cui trafigge di giustezza la retroguardia bresciana.