Home A Zona retrocessione a chi? La top 11 delle 3 cenerentole di...

Zona retrocessione a chi? La top 11 delle 3 cenerentole di A

704
0
SHARE

L’ansia da “ballo delle debuttanti” si è fatta sentire nelle prestazioni delle due compagini neo-promosse all’esordio in A, non abituate a indossare gli abiti da sera per calcare i salotti buoni del calcio e più avvezze alle maschie “mischie di periferia” e agli scarpini impolverati. L’Hellas paga lo scotto della fine di un ciclo tecnico e delle porte girevoli in società.
Alla vigilia della 30^ di A che presenterà lo scontro diretto tra emiliani e veneti, e i ragazzi di Stellone che ospiteranno i gigliati di Sousa al Matusa.

Vediamo come si schiererebbe un ipotetico top 11 delle tre squadre:

PORTIERI

Gollini (Hellas VR): Il giovanotto classe ’95 mostra talento da vendere. Senso della posizione e parate plastiche sono le caratteristiche dell’ex Manchester United e Fiorentina, che proprio nella prova dell’ex domenica scorsa si è superato con interventi salva-risultato.

DIFENSORI

Blanchard (Frosinone): Difensore goleador di fede bianconera, ha trovato il primo gol in A proprio allo Juventus Stadium, suggellando un inaspettato pareggio per i ciociari. Siamo sicuri che sentiremo parlare di lui.

Eros Pisano (Hellas VR): Salvatore della patria contro i viola, Eros non ha solo il nome che fa innamorare i tifosi scaligeri, ma ha all’attivo ben 4 reti, che ne confermano il vizietto del gol già evidenziato nelle parentesi palermitane e genoane.

Pavlovic (Frosinone): Terzino svizzero dal sinistro a orologeria, Daniel 28 anni il prossimo mese, è il battitore di tutti i calci piazzati dei giallo-blu laziali, che ne fanno uno dei migliori assist-men in Italia

Letizia (Carpi): Mastino napoletano, classe ’90 e veterano dei bianco-rossi, ha collezionato più di 100 presenze con la maglia del Carpi. Da grande vorrebe giocare per gli azzurri di Sarri dei quali è tifoso.

Vedi anche  Che calo per lo Juventus Stadium! Mai in così pochi per sostenere la Signora

CENTROCAMPISTI

Pasciuti(Carpi): Faro della mediana del Carpi, ha il record di aver disputato e fatto gol con questa maglia in tutte le categorie dalla Lega Pro in su.

Ionita (Hellas VR):L’ultimo a mollare, quello che ci mette la classe anche nei momenti difficili. Autore di tre reti di ottima fattura è da Gennaio in orbita Fiorentina.

Sammarco (Frosinone): “Una vita da mediano, nato senza piedi buoni lavorare sui polmoni”, potremmo continuare, ma spingiamo pausa se uno che corre per tre mette a segno pure 4 reti, forse i laziali possono continuare a sognare.

ATTACCANTI

Lasagna (Carpi): Sarà che gli faranno battute su battute per il cognome, ma Kevin davanti alle porta i gol decisivi proprio non se li mangia. Per un bomber di scorta come lui 3 reti magari sono pochine, ma se le firme sono Inter, Fiorentina e Roma ognuuna ha un il sapore dell’impresa.

Dionisi (Frosinone): 8 gol e un coppia con Ciofani che ricalca le più prolifiche e belle dei gemelli del gol di provincia. Da Pulici-Graziani a Protti-Tovalieri ecco che Ciofani è l’ariete e Dionisi gli gira attorno. Il Palermo è avvisato.

Ciofani (Frosinone): A noi ricorda un pò German Denis, stessa possenza fisica, rigorista e torre sui calci piazzati. Al primo anno di A e da capitano, annate come queste non ricapitano se ti chiami Ciofani è vieni dalla vera gavetta. Abbiamo la sensazione che seppure il Frosinone finisse in B, lo vedremmo ancora in Serie A, magari al Toro con Stellone.

Panchina

Stellone (Frosinone): Bandiera del Toro e ex-bomber di razza, sembra un tecnico capace e preparato che se avesse avuto a disposizione maggior materiale tecnico non si trovrebbe a remare in queste acque. Si parla di lui alla corte di Cairo come post-Ventura ma prima c’è una salvezza da conquistare.