Home Calciomercato I 10 calciatori ancora svincolati che potrebbero servire alle italiane

I 10 calciatori ancora svincolati che potrebbero servire alle italiane

1524
0
SHARE

Il mercato ha chiuso i battenti più di un mese fa, ma tra gli svincolati i nomi appetibili continuano ad essere tanti. Tra chi in questi giorni ha firmato per una nuova squadra e chi il vecchio contratto lo ha rescisso nella speranza di trovare lidi migliori, le sorprese nel mondo dei parametri zero non mancano. E non sorprende il fatto che tra gli atleti senza squadra ci siano addirittura due top player della Premier League ed un ex pallone d’oro.

#1 Ronaldinho
È senza dubbio il pezzo pregiato tra i colleghi svincolati. Qualche giorno fa ha concluso definitivamente l’avventura brasiliana con la maglia del Fluminense, ora il Gaucho è alla ricerca di una nuova squadra. Assicurarsi le sue magie, nonostante l’età che avanza (ma la classe resta) sarebbe un affare per molte squadre. L’unico scoglio, nella trattativa è rappresentata dal costo dell’ingaggio e dalla volontà del giocatore, che accetterebbe difficilmente di lasciare alle spalle la bella vita per tornare ad adottare uno stile di vita sano.

#2 Kevin Prince Boateng
Licenziato dalla Shalke 04 per cattiva condotta, il ghanese in questi giorni è riuscito a convincere il Milan ad accettarlo a Milanello. Potrebbe essere il primo passo verso un gradito ritorno in Italia e più probabilmente a Milano, sponda rossonera.

#3 Emmanuel Adebayor
L’attaccante togolese dopo l’avventura al Tottenham è alla ricerca di un nuovo club. Nonostante un rendimento in calando, il giocatore riuscirebbe a garantire un bottino di 10-15 reti che potrebbe rivelarsi utile per qualsiasi squadra. Per non dimenticare l’esperienza europea maturata nel corso della sua carriera.

#4 Ron Vlaar
È ancora senza squadra Ron Vlaar, roccioso difensore esploso con la maglia del Feyenoord. L’olandese oltre ad una carriera in Nazionale olandese di tutto rispetto, vanta anche una buona esperienza in Premier League tra le fila dell’Aston Villa. Un giocatore che darebbe sicurezza al reparto arretrato di molte squadre.

Vedi anche  Le 10 squadre che hanno speso di più in questa sessione di mercato

#5 Emmanuel Eboué
Nonostante un curriculum di tutto rispetto il terzino ivoriano, ex Arsenal e Galatasaray, ha dovuto fare i conti con un mercato da parametro zero vissuto non proprio da protagonista. Il giocatore vanta 388 presenze nel calcio professionistico, in cui ha realizzato 32 assist e segnato ben 19 reti. Sarebbe un ottimo colpo per molte squadre della Serie A.

#6 Jermaine Jenas
Il centrocampista trentaduenne (ex Tottenham) è senza squadra dopo aver subito la rottura del crociato. In caso di ripresa e ritorno al calcio giocato sarebbe un elemento di tutto rispetto con cui rinforzare la metà campo. Non a caso nel fiore degli anni finì nelle mire di José Mourinho, ai tempi della panchina dell’Inter.

#7 Morgan Amalfitano
Il terzino francese, nelle ultime due stagioni in Premier League tra West Bromwich Albion e West Ham è attualmente senza contratto. A trent’anni può vantare una cinquantina di assist ed una ventina di reti in circa 400 partite disputate. Sarebbe un buon innesto per molte squadre di media classifica.

#8 Ilsinho
Esterno destro brasiliano, ex Shaktar, Ilsinho vanta 24 reti e 21 assist in più di 200 gare giocate tra Sudamerica ed Ucraina. Arrivato in Europa tra mille attese il giocatore ha mancato la consacrazione definitiva, finendo con l’accontentarsi di un mercato da svincolato vissuto nell’anonimato.

#9 Ezequiel Schelotto
Dopo la sfortunata parentesi all’Inter all’esterno argentino non glien’è più riuscita una. Tanti prestiti ma nessuna squadra disposta ad ingaggiarlo a titolo definitivo. Il Galgo è ora alla ricerca dell’ennesima chance per mettere tutti d’accordo sulle sue qualità, o almeno per salvare il salvabile.

Vedi anche  19 agosto – Le cinque trattative segrete del giorno

#10 Urby Emanuelson
Dopo la stagione poco entusiasmante vissuta tra Roma ed Atalanta, il terzino sta faticando non poco a trovare una nuova squadra. Pochi giorni fa è stata pubblicata la notizia secondo cui l’olandese avrebbe chiesto al Milan il permesso per tornare ad allenarsi a Milanello. Se son rose, fioriranno.